venerdì 14 aprile 2017

Colombine di pane con lievito madre come segnaposto pasquale


I bimbi di casa oramai sono grandicelli, e la scusa che faccio queste cose per loro tra un pò non reggerà più, ma fin che dura me la godo e la uso, così ho ancora un buon pretesto per continuare a pasticciare! Perchè diciamocelo, altro che per i bambini, alla fine sono più io che mi diverto come una pazza, perchè adoro vedere quello stupore negli occhi dei bimbi. 
"Quando i bambini fanno ohohoh! Che meraviglia" cantava Povia. E sinceramente anche io sono rimasta un pò bimba dentro, e non voglio perdere quella gioia negli occhi, quello stupore bambino che sa ancora commuoversi di fronte alla piccole cose belle, come la tenerezza di queste colombine di pane! 
Le avevo viste diverso tempo fa qui su pinterest. Salvate nella lista sempre più chilometrica delle ricette da provare e poi finita nel dimenticatoio. Fino a che pochi giorni fa vedo questa foto di Dauly ed è stata di nuovo folgorazione, era giunta l'ora di mettersi all'opera, per cui... pronti via le dovevo fare! Per Pasqua sono perfette come segnaposto, ho pensato. Ed eccole qui.

sabato 8 aprile 2017

Pane intrecciato alle erbe aromatiche con lievito madre


Buono come il pane...
Cosa c'è di più vero? Il pane è l'alimento per eccellenza. 
Fare il pane è la magia di cui non riesco a fare a meno, una specie di "dipendenza" da cui non riesco a liberarmi, la bellezza di dedicare il tempo buono della lentezza, per veder nascere ogni volta un pane sempre diverso, mi emoziona ogni volta come fosse la prima volta. Chi fa abitualmente il pane forse sa di cosa parlo.
Questo pane è stato un'esperimento riuscito per metà, avrei dovuto cuocerlo in cattura per conservarne meglio la forma ad "angelica", la prossima volta lo metterò in una tortiera, ma anche se esteticamente non era perfetto era davvero buono. 

sabato 25 marzo 2017

Pesto di foglie di cavolfiore



E' proprio vero che non si smette mai di imparare e per fortuna direi! Dopo un corso interessantissimo proposto da un'associazione del mio quartiere, ho riflettuto su molti gesti che abitualmente compio in cucina senza porvi troppa attenzione e sono rimasta davvero colpita. Cucino moltissimo le verdure, ma quanta parte di esse finisce nel cassonetto? O meglio nell'organico visto che noi differenziamo. Ad ogni modo poco importa una buona parte di ciò che è ancora perfettamente edibile, non lo consideriamo degno di attenzione, e lo buttiamo nella spazzatura, eppure lo abbiamo pagato. Non solo, spesso, ciò che buttiamo non è affatto uno "scarto" come si pensa. 

Un esempio? Il cavolfiore. Quanti di noi buttano tutte le foglie?
Invece è un vero peccato, io ho provato a utilizzarle per fare un pesto e vi assicuro che è venuto davvero delizioso. 
Con questo pesto di cavolfiore ci ho condito la pasta e con quello avanzato ho preparato delle golose tartine, che sono risultate sfiziosissime.
Volete sapere come ho fatto? Seguitemi

mercoledì 22 marzo 2017

Basilicata Food&Wine: per scoprire la bellezza della Basilicata

Ci sono angoli di questo nostro bel Paese che meritano un'attenzione speciale, piccoli gioielli di cui innamorarsi è un attimo. 
Basterebbe guardare queste immagini:


Non solo bei paesaggi però, perchè tra i sassi di Matera certamente si cela molto di più.
Non lo nascondo sarebbe davvero un sogno poterla visitare, e siccome sognare non costa nulla, io ci provo, chissà magari i sogni si avverano! 
L'occasione potrebbe essere un imperdibile evento patrocinato dalla città di Matera: il Basilicata Food&Wine un evento completamente gratuito per conoscere e apprezzare non solo le bellezze di Matera, ma anche la cultura eno-gastronomica di cui è ricca. In occasione dell'evento, gratuito per chiunque si trovi nei paraggi, la F.I.C. Federazione Italiana Cuochi ospiterà all'evento anche 3 food-blogger scelti a suo insindacabile giudizio tra i candidati, che saranno ospitati nella città di Matera per il periodo che va dal 1 al 4 aprile non solo per partecipare all’evento, ma anche per essere condotti a visitare il territorio. 
Insomma, un vero e proprio Blog Tour cui, chi desidera può candidarsi per partecipare.
Basterà scrivere un post come questo entro il 25 marzo, esporre questo banner: 


  
e dichiarare l'intenzione di candidarsi lasciando un commento e linkando questo post di Teresa e quello dell'evento.

Insomma sembra quasi troppo facile per essere vero, giusto?!
Allora cosa aspettate? Ci provate anche voi?






martedì 21 marzo 2017

Possiamo davvero curarci mangiando?



"Fa che il cibo sia la tua medicina, e che la medicina sia il tuo cibo"

suco arancia
Lo diceva Ippocrate già 400 anni prima di Cristo, così come gli egizi, i cinesi e gli indiani conoscevano già le proprietà medicamentose di alcuni cibi. La stessa medicina ayurvedica indiana vecchia di 5000 anni utilizza gli alimenti a scopo terapeutico.
Abbiamo dunque scoperto l’acqua calda verrebbe da pensare!
Per chi scrive questa rubrica dal titolo “Cibo e Salute” la correlazione è ben nota ovviamente, ma dal momento che è sempre più frequente sia sui giornali che sul web, un abuso di questo connubio cibo-salute con l’accenno a cibi definiti “miracolosi” per qualche loro aspetto intrinseco, ma solo a mero scopo commerciale, credo sia importante fare un po’ di chiarezza in merito.

lunedì 20 marzo 2017

Crostata di mele sbriciolata


Finalmente è arrivata, la mia stagione preferita: 
Benvenuta Primavera!
La stagione in cui tutto rinasce, un'esplosione di vita nuova, che fiorisce e risorge dopo il lungo inverno! Sarà che sono nata in questa stagione, che amo la natura più di me stessa, che i fiori e i profumi di campo mi mettono da sempre allegria, e voglia di correre subito a fare un bel pic-nic sui prati, ma il primo giorno di primavera va degnamente celebrato e oggi mi voglio concedere una fetta di questa deliziosa torta di mele! 

venerdì 10 marzo 2017

La coda alla vaccinara


Ogni tanto e lo so da me, penso troppo.
Ma è più forte di me, per la miseria, come si fermano i pensieri? 
Mi viene da pensare che riduciamo tutto a moda e spettacolo, anche con il cibo... 
Che il senso del cibarsi e dello stare insieme a tavola sia stato un pò stravolto, che ciò che un tempo era necessità di sopravvivenza, ai giorni nostri diventa moda o peggio ancora solo un mero pretesto commerciale.

martedì 28 febbraio 2017

Il migliaccio un dolce tipico campano: la ricetta della mia famiglia


Oggi è martedì grasso e vorrei inserire nel mio ricettario virtuale un dolce carnevalesco tipico campano, che stranamente ancora non fa parte del blog: il migliaccio. Questo dolce è uno dei preferiti del mio papà, infatti mi racconta sempre che a Carnevale le sue zie glielo preparavano sapendo quanto gli piacesse: ne andava matto. 
Mia nonna paterna non era così abile con i dolci, quindi si affidava sempre alle sue sorelle più giovani, che invece a detta del mio papà erano davvero molto brave considerate le pasticcere della famiglia a cui tutti si rivolgevano durante le ricorrenze. 
Questa che vi presento oggi è la nostra ricetta di famiglia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF