giovedì 12 febbraio 2015

Biscotti a scacchi: i biscotti arlecchino per carnevale!



Con questi biscotti ho messo alla prova la mia proverbiale pignoleria. Amo i lavori certosini, chi mi conosce lo sa bene e a volte patisce questa maniacale idea di perfezione che mi perseguita in ogni azione che intraprendo, perchè ovviamente la pignoleria ha anche un suo rovescio della medaglia, che tuttavia mi guarderò bene dal divulgare in queste pagine!

Qui posso solo bearmi e compiacermi, di quanto mi sia divertita, ritornando un pò bambina, a giocare anch'io con lo stupore di chi guarda e chiede:
"Mamma ma come li hai fatti?"
Eh... segreti di mamme ;)

E se poi all'assaggio sono anche buoni, che volere di più?
Soddisfazione massima di mamma e pargolo, e non solo.
Regalati agli amici nei sacchetti per Natale e presentati ad un buffet, sono davvero perfetti: belli e buoni.
La ricetta spiegata egregiamente l'ho trovata qui, ma la riporto per mia e vostra comodità di lettura.
E siccome oggi è giovedì grasso, direi che sono perfetti anche per carnevale. Dei bei biscotti arlecchino!

Ingredienti: (dosi per circa 50 biscotti)
540 gr di farina
40 gr di cacao amaro in polvere
300 gr di burro
200 gr di zucchero a velo
1 uovo
1 albume per spennellare


Procedimento:
Impastare il burro tagliato a pezzetti con 500 grammi di farina (lasciare da parte i restanti 40 grammi che serviranno successivamente), con le dita sabbiare bene l’impasto, quindi aggiungere l’uovo e lo zucchero a velo e sbriciolare bene.
A questo punto pesate il composto ottenuto e dividetelo in due parti uguali. 
In una metà, che diventerà l'impasto bianco, aggiungere i 40 grammi di farina tenuti da parte, nell’altro, che diventerà l'impasto scuro, aggiungere i 40 grammi di cacao amaro. 
Impastare i due composti separatamente fino ad ottenere due frolle, una bianca e una nera (figura 1). 
Fare due palle e lasciarle riposare in frigo per 30 minuti
Dopo il riposo stendere le frolle spesse circa 1 cm o poco meno, cercando di dare la forma il più rettangolare possibile, io ne ho fatti 4 per gestirli meglio, in modo tale che risultino uguali tra loro (figura 2). 
Pennellare la frolla bianca con l’albume e sovrapporre la frolla nera in modo che aderisca completamente, per questa operazione possiamo aiutarci con il mattarello, facendolo rotolare sulla frolla nera senza pressare troppo. 
Avvolgere la frolla nella carta forno o nella pellicola trasparente e riporre in frigo per un paio di ore, in modo tale che risulti ben soda e compatta e al taglio non si sfaldi. Trascorse le due ore ricavare dalla frolla delle strisce di pasta spesse circa 1 cm, aiutandosi con una riga o una squadra. Serviranno 6 strisce bianche e 6 nere per assemblare il panetto da cui ricaveremo i biscotti (figura 3). Unire tra di loro spennellando con l’albume 4 strisce di pasta in modo tale che i colori si alternino (quindi bianco-nero, bianco-nero, bianco-nero) Ripetere l’operazione, facendo un’altro strato sopra a quello già realizzato alternando i colori (quindi nero-bianco, nero-bianco, nero-bianco). 
Fare un terzo strato seguendo il procedimento che abbiamo usato per i primi due (alternando nuovamente i colori rispetto allo strato sottostante). 
Il panetto che dovremmo ottenere ha 6 strisce bianche e 6 nere alternate ed è come quello indicato in figura 3 e 4
Sembrano operazioni complicate ma non lo sono affatto. 
E' importante ricordarsi sempre di spennellare con l’albume tutte le parti che devono aderire tra di loro, altrimenti le strisce si scolleranno. 
Se non siete dei perfezionisti potete anche lasciare rassodare il panetto in frigo per due orette al massimo per poi procedere al taglio e alla cottura in forno, ma se volete dei biscotti a scacchi perfetti, il consiglio è quello di tenere in frigo il panetto almeno per una notte intera così durante il taglio i colori non si mischieranno tra di loro. Io l'ho tenuto in frigo tutta la notte. 
Il giorno dopo ho preparato la carta forno e tagliato i panetti. 
Disporre i biscotti a scacchi su una teglia rivestita di carta forno, ben separati l’uno dall'altro (figura 5). 
Infornare a 180° per 15 minuti circa. 
Lasciare raffreddare i biscotti prima di servirli o trasferirli nella biscottiera. 
Perfetti serviti all'ora del tè!



Per chi è curioso di sapere qualcosa in più di me, hanno pubblicato una mia intervista, che potete leggere qui.

Un abbraccio a tutti, alla prossima ricetta:


  




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF