giovedì 26 maggio 2011

LE MILLE FORME DELLA PRIMAVERA in: polpettine di alici SHOW! :)



Tanto per cominciare vi dico che questa volta ho davvero faticato a star dietro alle tempistiche per questa sfida! 
Non so perchè, ma il mio cervellino impazzito aveva memorizzato come ultimo giorno utile il 29, quando invece ho scoperto che l'ultimo giorno era PROPRIO oggi immaginate.... SEMI-PANICO!!! 
Così ho ideato qualcosa all'ultimo minuto, con ciò che avevo in frigo, certo si poteva far meglio (avevo in mente un'idea così carina), ma pace!
Per me è un periodo di fuoco e anche questa scadenza non ci voleva proprio, ma ovviamente sono in ballo... per cui in extremis (tanto per cambiare!) ma eccomi con la mia proposta per la sfida delle Tartufine!!! 
Le regole della seconda sfida, per chi ancora non conoscesse il reality, le trovate qui


e queste sono le compagne della mia squadra, le Montersine:

Deborah  


Qualcuno tra i lettori, mi sa suggerire una strategia per IMPARARE a dire QUALCHE NO ogni tanto? 
Oppure magari, se in rete esiste un contest, un concorso, qualche cosa per vincere un bonus di giornate da mille ore l’una?!!! 
Sì perché forse solo così riuscirei a far tutto ciò che vorrei in una giornata!!! 
Le ore non mi bastano mai!!!
Va bè ora torniamo a noi!

"Mamma, ma povero GINO TOPOLINO, deve scappare dal GATTO TUTTOMATTO e anche da CLEMENTE IL SERPENTE, hai visto che se lo vogliono mangiare tutti e 2 in un sol boccone?! E FURBETTO RICCETTO poverino, anche lui se l'è vista brutta con quel GATTO TUTTOMATTO!

Fortuna che i PANINI MAIALINI stanno di guardia altrimenti… 

lo guardano e sembra proprio che dicano al topolino: " poverinoooo", guarda mamma...



Ed ora, "Siori e siore" ecco a voi i protagonisti dello show:




















A dire il vero sono veramente fortunata, perché il mio bimbo è proprio un mangione! 
Fin da piccolissimo ha sempre mangiato davvero di tutto, mangia volentieri qualsiasi verdura a differenza di molti suoi compagni e poi ama sia la carne che il pesce (diciamo che lo adora?! Sì forse sarebbe più corretto dire: adora!!!) 
Ma nonostante ciò, contrariamente a quanto si possa pensare, anche io devo adottare qualche strategia di occultamento del cibo, sapete! 
Che avete capito? 
Occultare ho scritto, sì, nel senso che devo proprio eliminarlo dalla tavola se non voglio vederlo sparire in un batti-baleno!!!!
=)) =)) =)) =)) =)) =))
E’ successo ieri con queste polpettine di pesce, che non facevo in tempo a friggere, che erano già finite in bocca di qualche piccinino di mia conoscenza: ZAC! sparite!!! 
Ma si sa i bambini adorano le polpette e credo siano una validissima strategia per far mangiare il pesce anche ai bimbi più restii! 
Ci avevate mai pensato? 

A "POLPETTARE" IL PESCE DICO… 
e se poi è pesce azzurro tanto meglio! 

Erroneamente viene spesso definito "pesce povero", in realtà a dispetto del suo basso costo, è invece ricco di preziosi minerali antiossidanti, vitamine ed elevate quantità di omega-3 (preziosi acidi grassi polinsaturi, che fanno tanto bene al cuore ed alla circolazione perchè riducono i livelli di colesterolo) e… se poi ci volete mettere dentro pure qualche verdurina… il gioco è fatto!

Come dici tesoro?!
Ma sì certo volevo dire CLEMENTE IL SERPENTE, hai ragione, perchè è di lui che STO PARLANDO AMORE!!!
Con questa ricetta vorrei anche partecipare al contest 

Ed ora magari vi dò anche la ricetta di queste deliziose polpettine, che possono essere servite sia calde, che a temperatura ambiente, e sono ottime anche come finger-food. 

E questa la mia versione per i bimbi...

...cresciuti :)


La ricetta è un'idea della dolcissima Ale e la trovate qui




Per comodità di lettura la riporto con le mie piccole modifiche scritte in rosso:

Ingredienti: 

500 g circa di alici (300-350 g al netto degli scarti)

1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

2 cucchiai circa di pangrattato più un po’ per impanare

1 uovo

la scorza grattuggiata di un limone

il succo di mezzo limone

1 pizzico di zenzero

1 ciuffetto di menta fresca tritata

1 ciuffetto di prezzemolo tritato 

1 cucchiaio scarso di pinoli

1 manciata di uvetta 

sale e pepe q.b

olio di semi di arachidi per friggere 



Procedimento:
Pulire le acciughe eliminando testa, interiora, lisca centrale e pinna dorsale. Lavarle e tamponarle con carta assorbente da cucina. Tritarle al coltello (non nel mixer o avrete una poltiglia!) e metterle in una ciotola, unendo tutti gli altri ingredienti, amalgamando bene l’impasto. Formare delle polpette di circa 4 cm di diametro, passarle velocemente nel pangrattato rimanente (poco) e tenere in frigorifero (non troppo perché altrimenti il composto tenderà ad inumidirsi) fino al momento di friggere. 
Portare l’olio alla temperatura di 170-180°C, e friggere le polpette da entrambi i lati, fino a doratura. 
Premetto che friggo davvero pochissimo, ma stavolta ho fritto utilizzando le nuove padelle in ceramica, che si trovano da qualche tempo in commercio e sapete che piacevole scoperta? 
L'olio è rimasto intatto e le polpette erano davvero poco unte (anche se ovviamente l'ho scolate su carta assorbente), quasi come se l'olio venisse respinto! 
D'ora in poi utilizzerò sempre la padella in ceramica per friggere, provate! 
Volendo comunque si possono anche cuocere in forno a 180-200°C circa per 15-10 minuti. 
La ricetta per fare i RICCETTI la trovate qui, per i PANINI MAIALINI qui.
Per la restante composizione del piatto, ho usato un ravanello e dei pezzetti di olive nere per fare gli occhietti per realizzare il topolino, intagliandolo un pochino al posto degli occhi e per far le orecchie, (i baffetti li ho fatti con le codine inserite con l'aiuto di uno stuzzicadenti) e per fare il gatto delle carote tagliate a Julienne, dell'insalata belga per le orecchie, pomodorini, un asparago ed ancora delle olive nere. 
Di certo dopo tutta sta fatica direi che l'immunità dovrei essermela guadagnata: altro che anticorpi... e da biologa, io di immunità e "anticorpi" me ne intendo eh, eh 
Dite di no? 
Arrivando così tardi nessuno potrà votare la mia foto per l'immunità, ma io ve la metto LO STESSO, PERCHE' è OPERA DEL MIO PARGOLO ;;) e soprattutto perchè rende davvero l'idea DEL MIO STATO DOPO LA SFIDA... 
E I BAMBINI SI SA, SON LA BOCCA DELLA VERITA' :) ...


MAMMA-MAMMINA COI CAPELLI DRITTI
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF