sabato 4 giugno 2016

E non chiamatele gocciole!


Chi ha bambini in casa può capire la quotidiana lotta delle mamme verso la resistenza dei bambini a preferire i prodotti commerciali rispetto a quelli fatti in casa. 
La mia fissa per il fai da te permane tuttavia immutata, anzi direi che mano a mano che il tempo passa si rafforza sempre di più il desiderio di provare ricette nuove. Le cose che mi auto-produco sono via via maggiori e gli ingredienti che acquisto sono sempre più "basic" se così si può dire! Quasi tutto fatto in casa, dalle mie manine. 
Sapete però che se c'è una sfida da vincere sono testarda e non mollo facilmente la presa...
Devo dire che sono fortunata a casa nostra le colazioni sono sempre all'insegna di torte o brioches fatte in casa e il mio bimbo ne è davvero felice. Sui biscotti invece il marito resiste. Di solito riservo i biscotti ad occasioni saltuarie, lo ammetto li preparo meno di frequente rispetto alla mia solita torta settimanale, perchè sono comunque molto ricchi di burro e sebbene fatti in casa, abusarne non è proprio salutare.
Ma le gocciole? Ecco queste sono la pecca del marito che dopo la fetta di torta fatta da me, se ne mangia sempre un paio, per cui mi sono impegnata a rifarle con una ricetta casalinga, per evitare di fargliele comprare. 
Badate bene, sono davvero molto, ma molto meglio di quelle comprate eh, davvero nulla a che vedere! Infatti come giustamente dice Paoletta, non chiamatele gocciole, ma provatele!
La ricetta è di quelle che vai sul sicuro, come tutte le sue ricette, sono le non-gocciole di Paoletta appunto, che trovate qui!

Ingredienti:(dosi per circa 50 biscotti)
185 g di burro in pomata
185 g di zucchero
370 g di farina
150 gocce di cioccolato fondente
1 uovo + 1 tuorlo
5 g di lievito per dolci
2 g di bicarbonato
1 pizzico di sale


Procedimento:
Per prima cosa tirate fuori dal frigo il burro, almeno mezz'ora prima, in  modo che sia morbido e sia più facile lavorarlo in pomata con lo zucchero. In una ciotola capiente lavorate con un cucchiaio di legno il burro morbido con lo zucchero ed un pizzico di sale fino a che siano cremosi ed amalgamati. Quindi aggiungete l'uovo ed il tuorlo ed incorporateli in modo omogeneo. Setacciate la farina con il bicarbonato ed il lievito ed aggiungetela all'impasto insieme alle gocce di cioccolato e lavorate l'impasto fino a che sia ben compatto. Ora dividetelo in due parti e formate dei salsicciotti che poi taglierete a formare i biscotti. Ho utilizzato la pellicola per avvolgere i miei due salsicciotti e li e ho lasciati indurire in frigo per un paio di ore
Quando saranno ben duri e compatti tagliateli a fettine di poco meno di 1 cm e sistemateli ben distanziati su una placca rivestita di carta forno. Cresceranno molto in forno per cui distanziateli per bene, vi verranno dei bei biscottoni, se li volete di un diametro più piccolo, dividete l'impasto in tre parti.
Quando li tagliate dovrete ricompattarli un pochino, perchè le gocce di cioccolato rendono l'impasto poco omogeneo e tenderà a sbriciolarsi. Infornate i biscotti per 15-20 minuti a 180°C a me ce ne sono voluti 18 voi regolatevi con il vostro forno dovranno essere appena dorati.Con questa dose a me sono venute due teglie per un totale di 50 biscotti.
Potete conservarli in una scatola di latta e credetemi se vi dico che farete la gioia di figli e mariti e ovviamente anche la vostra se siete golosi di biscotti!

NOTE PERSONALI:
Mi sono presa la briga di calcolare quanto burro assumiamo mediamente con 1 biscotto di questi fatti in casa e sono circa 3,7 g di burro ed uguale grammatura di zucchero. Insomma non è che siano proprio pochi eh, non bisogna certo abusarne, ma francamente molto meglio il burro che l'olio di palma, super raffinato e pieno di scarti di lavorazione non certo salutari, come spiego nel mio articolo qui

Buona colazione a tutti dunque, l'appuntamento come sempre è alla mia prossima ricetta!


15 commenti:

  1. Ciao tesorina!!!! Come ben sai Elena non mangia prodotti acquistati... troppo dolci, nauseanti, secchi ecc. :) anche a casa nostra il dolcino da colazione è preparato con le mie mani e sono troooooppoooo contenta!!!
    La prossima settimana proverò queste non gocciole per la felicità di tutti, ne sono sicura :)
    Tesoro, un bacione grande grande, a prestissimooooo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lory, so, so... anche per questo siamo un pò amiche ;)
      Un abbraccio grandissimo anche a voi!

      Elimina
  2. Any, stella bellissima.. leggerti per me è stata una carezza al cuore. Poi vengo qui e.. trovo dei biscotti meravigliosi, che oggi mi regalerebbero davvero tanta serenità! <3 Hai ragione, forse è meglio mettere del burro in più piuttosto che mangiarsi anche una quantità minore di olio di palma. Io non capisco, adesso sono tutti bravi a fare le versioni 'senza', perché ovviamente non vendono.. e mi sento anche un pochino presa in giro: se ne puoi fare a meno ora vuol dire che prima non ti era semplicemente comodo farlo! Ahhh....! Quasi quasi scappo da te, anima bella. Perchè 'tu sei parte del cambiamento che vorrei vedere nel mondo': sincera, dolce, buona e tanto profonda. Grazie di esserci, te lo dico anche qui. E... prepara il thé, che corro subito ad abbracciarti!! <3 ti voglio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara dolcissima Ely, anche se sono poco presente per me è bellissimo ricevere commenti come il tuo e sapere di essere quella goccia nel mare che davvero può fare la differenza! Ti abbraccio forte forte, grazie di cuore di essere passata di qui!

      Elimina
  3. Molto belli questi biscotti, perfetti nella forma e nella cottura. Anch'io amo fare le cose in casa e la mia spesa è davvero diventata molto più basic. I miei figli ora stanno crescendo e, col tempo sono riuscita a convincerli a pensare sempre alla qualità del cibo che scelgono. E' stata dura ma adesso sto vedendo qualche risultato. Fai bene ad insistere.
    La ricetta l'ho "rubata" -devo dire che rispecchia la mia pasta frolla nelle proporzioni; io di norma non metto lievito. Ma capisco che trattandosi di biscotti, il lievito ha un suo perché.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia, felice di poter essere utile!
      E lo sai, nemmeno io metto mai il lievito nella pasta frolla, ma la ricetta di Paoletta lo prevedeva e non ho voluto modificarla!
      Ciao a presto

      Elimina
  4. ah beh sicuramente meglio il burro di quegli olii strani che mettono! bisogna stare attenti è vero però magari tenendosi più leggeri con il pranzo e abbondando in verdura qualche biscotto lo possiamo mangiare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Emanuela, sono assolutamente d'accordo!

      Elimina
  5. ma queste sono super gocciole da mangiare sempre, nei prodotti industriale non c'è solo burro, magari :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, Gunther, tu ne sai qualcosa, vero? Un grande abbraccio!

      Elimina
  6. Brava hai pienamente ragione, ormai in questi prodotti industriali mettono dentro di tutto. Trovare cibi comprati che non fanno male ormai sta diventando sempre più difficile, meglio andare sul sicuro e fare da se! Io che adopero molto, nel mio agriturismo, prodotti acquistati sto molto attenta!

    RispondiElimina
  7. Ciao Giorgia, benvenuta in questo mio piccolo angolino virtuale!
    E' vero non è facile trovare negli scaffali dei supermercati, prodotti con "l'etichetta pulita" come dico sempre io, ma fare almeno lo sforzo di leggere le etichette... ecco basterebbe a far modificare i "comportamenti" di certa industria alimentare che suffragata dalla marca nota ci fa passare davvero di tutto come sano!
    E poi che bello un agriturismo, ma dove ce l'hai? Grazie di essere passata a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'agriturismo si trova in provincia di Verona, se vuoi sapere qualcosa in più potresti visitare il nostro sito internet www.cadelferro.it

      Elimina
    2. Giorgia, grazie mille vado subito a curiosare! Verona è bellissima, ma ci sono stata più di 10 anni fa... dovrei proprio rimediare, chissà che con l'occasione non riesca a passare a conoscerti! Grazie per ora un abbraccio!

      Elimina
    3. Magari dai io ti aspetto quando vuoi venire, sarebbe per me un vero piacere

      Elimina

Grazie di cuore di essere passati di qui! ^___^
Se vuoi lasciarmi un commento sarò lieta di rispondere!
I commenti anonimi verranno cestinati, se vuoi inserire un commento, ma non possiedi un account puoi commentare con un Open ID scegliendo nel menù a tendina "commenta come". Grazie.
A presto Any

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF