lunedì 25 novembre 2013

Vellutata di carote nere




In questa stagione uno dei miei comfort food preferiti sono le vellutate. Adoro le vellutate, ma anche le zuppe di legumi, i passati di verdura, le creme, insomma in qualsivoglia modo sia declinato, mi piace gustare un bel piatto di minestra calda in autunno, perchè per me è davvero sinonimo di benessere: un gran piacere!
Sulla nostra tavola non mancano davvero mai una zuppa o una minestra calda, la sera soprattutto, ma confesso che la mangio senza problemi anche a pranzo e cena rinunciando tranquillamente alla pasta!
Questa vellutata di carote viola è di rapidissima esecuzione, l'ho preparata con il Bimby, che rende la preparazione davvero un'inezia. Se però non l'avete potete tranquillamente cuocerla in una pentola qualsiasi e poi passarla con il minipimer.
Ho pensato di servirla in un modo un pò originale, dentro un pane alla zucca a forma di zucca. La ricetta del pane la trovate qui.

Ingredienti:

1 scalogno
5 carote nere
3 patate piccole
1 foglia di alloro
4 bacche di coriandolo
1 pizzico di noce moscata
olio extravergine di oliva qb



Procedimento:
Affettare sottilmente uno scalogno metterlo nel Bimby (oppure in una pentola) con due cucchiai d'olio extravergine di oliva e farlo soffriggere per 5 minuti a 100°C velocità 3. Sbucciare e lavare le carote e le patate, e ridurle in pezzi non troppo piccoli. 


Aggiungerli nel boccale del Bimby. Mettere una foglia di alloro, il coriandolo, la noce moscata e coprire appena con dell'acqua. Chiudere il boccale e cuocere a 100°C per 30 minuti a velocità 3. Trascorsa mezz'ora sarà pronta. 
Frullare quindi bene tutto per 1 minuto a velocità 8 per ottenere una vellutata bella cremosa. Regolare di sale e servire se vi piace nelle zucchette di pane. La ricetta del pane alla zucca la trovate qui.



NOTE PERSONALI:

Appena ho visto questa carote nere, non ho resistito alla tentazione di comprarle! Molto interessante anche la loro particolarità, ovvero che sono ricche di antociani, potenti antiossidanti naturali presenti anche nell'uva e in tutti i frutti scuri (mirtilli, prugne etc,) cui conferiscono la tipica colorazione viola, oltre ad essere ricche di preziose vitamine del gruppo B e sali minerali.

Un motivo in più per non farsele scappare.


Un abbraccio a tutti e arrivederci alla prossima ricetta!



17 commenti:

  1. no, ma tu non sei speciale, di più!!! e quel pane?come faccio a non rubartelo?

    RispondiElimina
  2. che buona questa vellutata! ma soprattutto che bella nel pane alla zucca! bravissima :*

    RispondiElimina
  3. complimenti per le foto, per il pane e per l'idea

    RispondiElimina
  4. Anche io sto per entrare ufficialmente nel periodo di zuppe e velutate.. a Roma fa freddino.. edho voglia di scaldarmi... Mi piace latua.. e soprattutto l'idea di servirla in pane a forma di zucca.. brava davvero!!!! baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  5. ma possibile che sono l'unica che non riesce a trovare queste carote?! comunque concordo in pieno con questo freddo una vellutata o una zuppa sono perfette la sera per riscaldare il corpo e l' anima ! Complimenti per l'idea a dir poco meravigliosa che hai avuto per servirla, deliziosi quei panini!!!!!!!!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. cerco queste carote da mesi ormai.... ti invidio =)
    Se ti fa piacere vieni a visitare la mia nuova ricetta, è semplice e gustosa e soprattutto "confortante" con giornate di questo stampo =)
    A presto
    http://laricettadimarco.blogspot.it/2013/11/linguine-castagne-e-porcini.html

    RispondiElimina
  7. le zucchette sono una meraviglia, ma quel viola dentro mi intriga tanto...
    baci cara.

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti, ragazzi, sono contenta che sia piaciuta anche a voi l'idea di usare il pane come contenitore per la zuppa!! Di solito si scava la zucca e ci si serve dentro la minestra, qui ho voluto invece giocare e fare lo stesso usando il pane, che ovviamente, a differenza della zucca vera, in questo caso si può anche mangiare :P!
    A Marco e Alice, vorrei dire che potete provare a guardare all'Esselunga, non so se sia una catena di supermercati presente anche dove abitate voi, ma lì hanno le carote nere e qualche volta anche al Pam.
    Grazie davvero a tutti ragazzi! Vi abbraccio Any

    RispondiElimina
  9. Any ammetto che queste carote che non ho mai assaggiato con questo colore scuro mi inquietano un po'. L'idea del pane è fantastica, ti sono venute delle "ciotoline" perfette!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puffin ahaha, ^__^ hai ragione, il colore è un pò inquietante e anche io le preferisco arancioni, molto più solari ed allegre! Ma ho voluto assaggiarle, ero troppo curiosa... da tanto che le vedevo in giro appena le ho viste, sono caduta in tentazione ;) e le ho comprate! Le ho mangiate sia crude, grattugiate in insalata, che cotte e al mio palato sono risultate un pò meno dolci di quelle arancioni. Nella vellutata però le ho preferite a quelle arancioni, forse proprio perchè meno dolci, ma io preferisco il salato!
      Dici che ci sarebbe stata meglio una vellutata di carote arancioni con l'arancio della zucca?
      ;) un bacio a presto!

      Elimina
  10. io le carote nere non le ho mai trovate!!!!
    appena vado da Luigino, il mio fruttivendolo, lo metto alla ricerca!!
    ciao

    RispondiElimina
  11. Ciao dolce Any, trovare le carote nere da me è totalmente impossibile :) il gusto è simile?? Anni fa, mi è capitato di servire una zuppa di legumi usando come contenitore un panino tondo, ricordo ancora lo stupore dei miei ospiti. La tua zucchetta non è bella... molto, molto di più ^_^ Bravissima cara, sei sempre più brava!!!
    Un abbraccio stretto stretto e un mondo di... ti voglio bene!!!! A prestissimo!!!!

    RispondiElimina
  12. Any quando vengo da te, trovo un mondo di calore e di comfort.
    Si avverte la passione che metti nelle cose che fai, l'attenzione che poni nel preparare un piatto. Questo è davvero stupefacente. Adoro le vellutate e la zucca e mi piace tanto sia il pane che la forma e la presentazione. Ti ringrazio anche delle belle parole che mi scrivi sempre. <3 <3 Un bacione

    RispondiElimina
  13. Cara Anastasia,ma che scrigno prezioso ad accogliere queste carote particolari nel colore e sane e gustose nella loro bontà!Qui si respira comfort puro,sia nell'accoglienza che ci riservi,che nella ricetta...insomma sto bene qui al calduccio,mi manca solo di ristorarmi col tuo scrigno prezioso,scambiandoci magari due confidenze!
    Un abbraccio carissima!

    RispondiElimina
  14. ah! Le carote che io chiamo viola, le adoro proprio anche per il loro colore, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  15. Ciao any!! che piatto...la vellutata l'adoro e le carote nere le devo ancora scovare...bella presentazione!! baci

    RispondiElimina

Grazie di cuore di essere passati di qui! ^___^
Se vuoi lasciarmi un commento sarò lieta di rispondere!
I commenti anonimi verranno cestinati, se vuoi inserire un commento, ma non possiedi un account puoi commentare con un Open ID scegliendo nel menù a tendina "commenta come". Grazie.
A presto Any

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF