giovedì 9 febbraio 2012

Mini tarte tatin con crema zabaione e caramello


C'è sempre una prima volta nella vita, no? 
Questa è stata la mia prima volta con la tarte tatin, mai fatta una prima d'ora!
Ho optato per la versione mignon, perchè tutto ciò che è piccino, a me piace di più!
Chi abitualmente mi legge sa che non sono particolarmente amante dei dolci, chi li mangia a casa è mio marito e dunque solitamente è lui che sceglie. 
Adora il cioccolato, infatti credo che la quasi totalità dei dolci che ci sono su questo blog (eccetto le torte che preparo per la colazione) siano al cioccolato e non è affatto un caso!
Per quanto riguarda me invece, la tarte tatin è una delle ricette dolci che preferisco, come tutti i dolci con le mele.
Metti però, una stupenda e benefica iniziativa cui sono stata invitata a partecipare, metti un meraviglioso libro ricevuto in dono giusto per l'occasione, metti la mia passione per le mele in ogni loro forma, datami la facoltà di scegliere la ricetta giusta... il gioco è fatto! 
Ecco nate le prime tarte tatin della mia vita e vi giuro che la ricetta è stata "one shot", nessuna prova preliminare... 


Devo dire una goduria! 
Penso d'aver azzeccato anche la crema zabaione in abbinamento! 
Mi sono ispirata alla foto di presentazione sul libro da cui ho letto la ricetta, che serviva la tarte tatin su una crema a specchio.
Sono anche velocissime da preparare.
Ed ecco la ricetta: 

Ingredienti:

Per la tarte tatin:
2 mele (io ho usato 2 Golden Melinda, ma sono meglio le renette)
250 g di zucchero
250 g di pasta sfoglia 
1 rosso d'uovo per spennellare

Per la crema zabaione:
4 tuorli d'uovo freschissimi
4 cucchiai di zucchero
la punta di un cucchiaino di maizena (facoltativo)
8 cucchiai di marsala (io ho usato lo zibibbo)



Procedimento:

Per le mini tarte tatin:
Caramellare lo zucchero in una padella antiaderente fino aquando non raggiunge il color nocciola.
Disporre il caramello, ripartito equamente sul fondo di quattro ciotole di teflon.
Sbucciare le mele, dividerle a metà (togliendo il torsolo) e adagiare in ogni ciotola mezza mela, appoggiando la parte arrotondata sul fondo di caramello.
Stendere la sfoglia su un piano, conferendole lo spessore di un centimetro; spennellare la pasta col rosso d'uovo e tagliarla in quattro quadrati.
Adagiare i quattro quadrati sulle mezze mele avendo cura che vi aderiscano al meglio, infornare il tutto a 200 °C e cuocere per 20 minuti.
A cottura ultimata, sfornare e capovolgere le ciotole sopra i piatti, in modo tale che le mele abbiano la pasta sfoglia come fondo.
Decorare infine i piatti con fili di caramello.
Il procedimento per preparare il caramello l'ho spiegato in un vecchio post e lo trovate qui.


Mentre le tarte tatin cuocevano in forno, ho preparato la crema zabaione (ho usato le fruste elettriche!)

Per la crema zabaione: 
Mettete subito sul fuoco un pentolino con dell'acqua.
Nel frattempo, in un polsonetto, sbattete con le fruste elettriche (ma se siete stoiche a mano!) le uova con lo zucchero e la maizena (per evitare che lo zabaione poi si smonti in cottura) fino a che il composto sia quasi bianco e ben gonfio. 
Ora fate piccole aggiungete di marsala continuando a montare, fino a farlo assorbire tutto. Ponete ora il polsonetto a bagno maria, facendo cuocere a fuoco moderato, prestando attenzione a non far bollire l'acqua e continuando a montare per una decina di minuti, finchè lo zabaione sia ben denso. 
Versatelo ora sul fondo di quattro piattini su cui adagerete le mini tarte tatine.
Servite il tutto tiepido. Noi ci abbiamo versato lo zabaione anche sopra!
Provateci anche voi, perchè è davvero divina!


La ricetta della tarte tatin l'ho presa da questo splendido libro: 
La prova del Cuore di Cristian Bertol, chef Trentino dal cuore generoso (spesso presente all prova del Cuoco), che ha messo a disposizione il suo talento pubblicando alcune delle ricette servite nel suo ristorante, per farne un libro a scopo benefico, a favore dell'autismo.

Ecco la foto sul libro: 


Ricette ed immagini davvero bellissime. 
Un libro gradevolissimo da sfogliare non solo per le splendide foto delle ricette, ma anche per evocative immagini di paesaggi trentini!
Se voleste acquistarlo anche voi potete farlo da qui.
Prossimamente vi riproporrò altre ricette da questo libro, perchè c'è davvero l'imbarazzo della scelta!

16 commenti:

  1. Eccomi qui Anastasia..sono solo alla prima ricetta e non potevo non commentare..ma ma è fantastica questa ricetta e la foto bellissima..e poi quella decorazione!! Bravissima!!
    Anche per me è stato un gran piacere conoscerti...da questo momento ti tengo d'occhio!
    Morena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Morena, ti prego, se dici così mi fai emozionare... detto da te per me vale triplo!!!!
      Se con la mia compattina ti faccio questo effetto... l'autostima un pò sale eh!!! ^___^
      Grazie di cuore per i tuoi apprezzamenti, mi fanno sinceramente piacere!
      Le decorazioni col caramello sono un pò la mia passione, mi piace tantissimo giocarci, ci ho fatto mille esperimenti!
      Per le tarte invece, essendo la prima prova, avrei un sacco da imparare ancora! Ciò che mi ha sorpreso però è stato il sapore, davvero squisto, con pochissimi e semplici ingredienti!
      Il bello della rete qualche volta è anche vedere avverarsi i propri sogni! IL MITO PUO' DIVENTAR REALTA': ti ho incontratooooooo!
      Lo ripeto anche qui, il piacere è stato mio Morena, nell'aver incontrato una persona dolcissima, disponibile e tanto umile, oltre che bravissima, ma io questo lo sapevo già ;)!
      Ti abbraccio a presto! Any

      Elimina
  2. Cristian Bertol è sempre una sicurezza, bravissimo!! :) Ma tu per essere la prima volta con una tatin hai dato il massimo! ;) Bravissimaaa

    Vevi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vevi, hai ragione Cristian è bravissimo e aggiungerei, non solo come chef ma anche umanamente! Cosa per me non da poco!!! Grazie di cuore d'esser passata! Un abbraccio ^__^ Any

      Elimina
  3. Personalmente la tatin da sola la trovo poco soddisfacente...hai presente quando una è golosa all'ennesima potenza? Però quello zabaione che l'accompagna sicuramente me la farebbe apprezzare moltissimo!!
    Complimenti anche per la splendida presentazione!
    Ma nessun resoconto o mi son persa qualcosa??
    baci

    loredana

    RispondiElimina
  4. Ma che brava la mia stellaaaaaaaa!!! Queste tarte tatin sono una favola...con lo zabaione poi!!!! Io prima o dopo mi auto invito a pranzo da te :-P Un forte stretto e caloroso abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  5. le tue non sono ricette, ma vere opere d'arte O_O !!!
    Clap clap clap clap clap....
    Baci

    RispondiElimina
  6. non è un dessert è un dessertone, in francia nella tatin ci mettono su il burro fuso quando la servono ma qui con lo zabaione è il plus ultra, dopo giuro correremo per smaltire

    RispondiElimina
  7. A me sembrano perfettamente golose! E con quel caramello sopra poi! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. Una presentazione strepitosa e sicuramente molto buone.

    RispondiElimina
  9. ma sai che neanch'io l'ho mai fatta!? ma la tua ricetta corredata di zabaione mi ispira un sacco *__* !!!
    Mia nonna me lo faceva sempre da piccola (anche se a ferddo...la versione a caldo è fantastica!!!) e questa torta ha tutto ciò che mi piace :)))
    Grande SuperAny! E poi che copertura sciccosa con tutto quel caramello!!Mi piacciono sempre un sacco le tue decorazioni!!! BELLISSSSSSSIMA :D

    PS: sono rossa di vergogna...non sapevo assolutamente cosa fosse un polsonetto... ;) poi mi son documentata :PPPPPP

    megabacio super innevato :)

    RispondiElimina
  10. Sorellinaaaaaaaaaaa :) Mi sa che dovevo passare dopo aver fatto colazione! Come te non amo molto i dolci, o meglio amo troppo farli ma in quanto a mangiarli poi ci pensa la cavia golosissima. Però però però le torte di mele sono le mie preferite e a quelle cedo pure io. La tatin però non l'ho mai fatta, mi ha sempre fatto un po' paura l'idea di dover coprire tutto con la sfoglia e non esserne capace. Dico io...ma si può tirarsi indietro per questo? Eddai!!!! Magari la monoporzione è un 'incentivo in più, la "copertina" è più piccina e si maneggia meglio. E poi detto tra noi (!) ho anche la sfoglia fatta in casa che staziona in freezer in attesa di...Sarebbe un bel modo per metterla all'opera no? Le tue mini tatin sono deliziose, sono incantata dalle decorazioni di caramello (altro mio spettro!). Mi sa che dovrai darmi qualche lezione approfindita ^_^ Un baciotto con lo schiocco, buona domenica

    RispondiElimina
  11. La crema allo zabaione è una figata! Credo proprio che accompagni benissimo i contrasti della tatin, mi sa che devo proprio provare, vero??? :)

    RispondiElimina
  12. WOW, questi primi piani del dolce sono da svenimento! Ma quant'è goloso!? Mamma mia...hai fatto un capolavoro mia cara! Complimenti!!!

    RispondiElimina

Grazie di cuore di essere passati di qui! ^___^
Se vuoi lasciarmi un commento sarò lieta di rispondere!
I commenti anonimi verranno cestinati, se vuoi inserire un commento, ma non possiedi un account puoi commentare con un Open ID scegliendo nel menù a tendina "commenta come". Grazie.
A presto Any

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF