giovedì 9 febbraio 2012

Mini tarte tatin con crema zabaione e caramello


C'è sempre una prima volta nella vita, no? 
Questa è stata la mia prima volta con la tarte tatin, mai fatta una prima d'ora!
Ho optato per la versione mignon, perchè tutto ciò che è piccino, a me piace di più!
Chi abitualmente mi legge sa che non sono particolarmente amante dei dolci, chi li mangia a casa è mio marito e dunque solitamente è lui che sceglie. 
Adora il cioccolato, infatti credo che la quasi totalità dei dolci che ci sono su questo blog (eccetto le torte che preparo per la colazione) siano al cioccolato e non è affatto un caso!
Per quanto riguarda me invece, la tarte tatin è una delle ricette dolci che preferisco, come tutti i dolci con le mele.
Metti però, una stupenda e benefica iniziativa cui sono stata invitata a partecipare, metti un meraviglioso libro ricevuto in dono giusto per l'occasione, metti la mia passione per le mele in ogni loro forma, datami la facoltà di scegliere la ricetta giusta... il gioco è fatto! 
Ecco nate le prime tarte tatin della mia vita e vi giuro che la ricetta è stata "one shot", nessuna prova preliminare... 


Devo dire una goduria! 
Penso d'aver azzeccato anche la crema zabaione in abbinamento! 
Mi sono ispirata alla foto di presentazione sul libro da cui ho letto la ricetta, che serviva la tarte tatin su una crema a specchio.
Sono anche velocissime da preparare.
Ed ecco la ricetta: 

Ingredienti:

Per la tarte tatin:
2 mele (io ho usato 2 Golden Melinda, ma sono meglio le renette)
250 g di zucchero
250 g di pasta sfoglia 
1 rosso d'uovo per spennellare

Per la crema zabaione:
4 tuorli d'uovo freschissimi
4 cucchiai di zucchero
la punta di un cucchiaino di maizena (facoltativo)
8 cucchiai di marsala (io ho usato lo zibibbo)



Procedimento:

Per le mini tarte tatin:
Caramellare lo zucchero in una padella antiaderente fino aquando non raggiunge il color nocciola.
Disporre il caramello, ripartito equamente sul fondo di quattro ciotole di teflon.
Sbucciare le mele, dividerle a metà (togliendo il torsolo) e adagiare in ogni ciotola mezza mela, appoggiando la parte arrotondata sul fondo di caramello.
Stendere la sfoglia su un piano, conferendole lo spessore di un centimetro; spennellare la pasta col rosso d'uovo e tagliarla in quattro quadrati.
Adagiare i quattro quadrati sulle mezze mele avendo cura che vi aderiscano al meglio, infornare il tutto a 200 °C e cuocere per 20 minuti.
A cottura ultimata, sfornare e capovolgere le ciotole sopra i piatti, in modo tale che le mele abbiano la pasta sfoglia come fondo.
Decorare infine i piatti con fili di caramello.
Il procedimento per preparare il caramello l'ho spiegato in un vecchio post e lo trovate qui.


Mentre le tarte tatin cuocevano in forno, ho preparato la crema zabaione (ho usato le fruste elettriche!)

Per la crema zabaione: 
Mettete subito sul fuoco un pentolino con dell'acqua.
Nel frattempo, in un polsonetto, sbattete con le fruste elettriche (ma se siete stoiche a mano!) le uova con lo zucchero e la maizena (per evitare che lo zabaione poi si smonti in cottura) fino a che il composto sia quasi bianco e ben gonfio. 
Ora fate piccole aggiungete di marsala continuando a montare, fino a farlo assorbire tutto. Ponete ora il polsonetto a bagno maria, facendo cuocere a fuoco moderato, prestando attenzione a non far bollire l'acqua e continuando a montare per una decina di minuti, finchè lo zabaione sia ben denso. 
Versatelo ora sul fondo di quattro piattini su cui adagerete le mini tarte tatine.
Servite il tutto tiepido. Noi ci abbiamo versato lo zabaione anche sopra!
Provateci anche voi, perchè è davvero divina!


La ricetta della tarte tatin l'ho presa da questo splendido libro: 
La prova del Cuore di Cristian Bertol, chef Trentino dal cuore generoso (spesso presente all prova del Cuoco), che ha messo a disposizione il suo talento pubblicando alcune delle ricette servite nel suo ristorante, per farne un libro a scopo benefico, a favore dell'autismo.

Ecco la foto sul libro: 


Ricette ed immagini davvero bellissime. 
Un libro gradevolissimo da sfogliare non solo per le splendide foto delle ricette, ma anche per evocative immagini di paesaggi trentini!
Se voleste acquistarlo anche voi potete farlo da qui.
Prossimamente vi riproporrò altre ricette da questo libro, perchè c'è davvero l'imbarazzo della scelta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF