mercoledì 25 settembre 2013

Focaccine con farina di mais e rosmarino con lievito madre


Non so se capita anche a voi, o meglio a quelli tra voi che come me sono appassionati di lievitati e ricette in generale. 
Le ispirazioni per me arrivano da ogni parte: dalla rete, dalle riviste, dai consigli delle amiche, dalla TV o come questa ricetta che oggi vi propongo, da un ritaglio di giornale conservato e lasciato lì in attesa di una propensa ispirazione per realizzarla. 
A dire il vero era un di quei giornaletti piuttosto futili, che arrivano per posta, quasi esclusivamente zeppi di pubblicità e notizie inutili, ma con quelle due o tre ricette che vado sempre a sbirciare e una volta avevo strappato e conservato il ritaglio con sopra questa ricetta, in attesa di provare a farla.
Ed eccola qui, vediamo cosa occorre:

Ingredienti:
150 g di farina di mais (io ho usato quella di mais fine di Mulino Marino)
2 patate bollite
350 g di farina bianca tipo 0
200-250 g di acqua tiepida 
100 g di lievito madre rinfrescato e maturo (oppure mezza bustina di lievito di birra secco)
3 cucchiai di olio
sale
1 cucchiaio di rosmarino tagliato con le forbici
emulsione di acqua e olio + sale grosso per decorare le focaccine


Procedimento:
Per prima cosa spezzettare il lievito madre e scioglierlo in 200 ml di acqua tiepida (oppure sciogliervi il lievito di birra). Mescolare e setacciare le due farine e schiacciare bene le patate con uno schiacciapatate. Unire le farine e le patate al lievito sciolto, mescolare sommariamente con una forchetta, aggiungere il sale e da ultimo l'olio e impastare prima in ciotola e poi passare sulla spianatoia, fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Se l'impasto risultasse troppo sodo aggiungere a questo punto gli altri 50 gr di acqua. Formare un panetto e coprire con un canovaccio umido. Lasciare lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio. Io avevo premura e non ho dato il giro di pieghe, se lo fate di certo il risultato migliorerà. Ho formato subito le focaccette, facendo prima delle palline di ugual peso (circa 50 g l'una) e poi appiattendole con le mani e facendo le fossette con i polpastrelli. Lasciare riposare coperte per una mezz'oretta, mentre il forno va a temperatura
Accendetelo a 220 gradi. Preparare un'emulsione con pari quantità di acqua ed olio e dopo aver spennellato bene la superficie delle focaccine, cospargere ancora con sale grosso e rosmarino ed infornare in forno già calo. Cuocere per circa 20 minuti, o comunque fino a doratura, regolatevi con il vostro forno.



NOTE PERSONALI:
Ringrazio di cuore tutti gli amici e i fedeli lettori del blog e chi di voi ha votato per me: 225 volte grazie di avermi votata!
Come era presumibile, ovviamente non ho vinto l'ambitissimo Macchianera Award come Miglior Rivelazione Foodblogger, sono arrivata decima in classifica, ma come avevo anticipato nel precedente post, sono stata comunque felicissima. 
Già il solo fatto di essere entrata in nomination è stato per me motivo di grande soddisfazione! 
Un bel resoconto della BlogFest potete leggerlo anche qui.
Premi e riconoscimenti a parte, che fanno ovviamente sempre molto piacere non si può negarlo, questo mio blog continuerà a rimanere lo spazio di condivisione delle mie ricette, e della mia passione per la buona cucina, che spero di trasmettere con tutto l'entusiasmo e la semplicità che mi caratterizzano, anche a chi mi legge! 
La cosa che comunque più mi sta a cuore è la credibilità. 
Il poter continuare ad essere un punto di riferimento nel mare del web, per chi cerca qualche ispirazione culinaria; poter continuare a imparare, migliorare e crescere grazie alla condivisione di ricette, consigli, ma anche grazie a tanto altro: tantissime opportunità (che senza il blog non avrei avuto) e tanto tanto affetto e stima che inaspettatamente ho ricevuto da quando ho aperto questo mio spazio in rete.
Un abbraccio e ancora un grazie a tutti.Arrivederci alla prossima ricetta:






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF