giovedì 11 febbraio 2016

Bucatini con cavolfiore, pangrattato e peperoncino


Sarà tutta colpa delle mie origini partenopee???
Ehm, ehm buon sangue non mente! 
Ebbene io adoro la pasta, a cui non rinuncio praticamente mai. 
Di solito a pranzo un piatto di pasta è d'obbligo a casa Any, senza pasta divento triste. 

Dopo questa doverosa premessa mi sono chiesta: 
"Come mai allora dopo più di 6 anni di blog le ricette di primi piatti su queste pagine sono così esigue?"
Ecco lo confesso: perché non le ritengo mai degne di nota. 
A meno che non siano un pò particolari e laboriose da realizzare. 
So strana lo so e che ci vogliamo fare.
La ricetta di oggi però non può proprio mancare in questo mio ricettario virtuale. Primo perché è una delle mie ricette del cuore, quelle fatte dalla mamma che non saprai mai rifare uguali per quanto impegno tu ci metta, secondo perché la adoro letteralmente.
E' una delle mie preferite e nella sua semplicità e "povertà" di ingredienti sa essere così buona che le ci vorrebbe un premio speciale!
Ecco, dai che vi regalo la ricetta della mia mamy:

Ingredienti: 
(dosi per circa 4 persone)
300 gr di cavolfiore
1/2 cipolla
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 
1 pizzico di peperoncino
20 gr di pecorino romano
pangrattato abbondante
1 cucchiaino di origano
olio extra vergine di oliva qb
sale qb
formato di pasta occorrente: rigorosamente bucatini!

NOTE PERSONALI:
Ad onor del vero uso sempre il cavolfiore bianco per fare questa pasta, ma Anna e Renzo, due nostri cari amici, ci hanno fatto dono di questo bellissimo cavolfiore, o broccolo romanesco che dir si voglia, in arrivo dritto dritto dal loro orto, per cui ho usato questo qui:




Procedimento:
Mettete a bollire dell'acqua e poi salatela leggermente.
Non appena bolle tuffatevi il cavolfiore già lavato e pulito, cui avrete separato i fiori all'altezza del gambo. Lasciateli scottare per 8 minuti, quindi con una schiumarola prelevateli dall'acqua senza gettarla via e metteteli da parte in un piatto. Aggiungete ancora altra acqua se occorre e riportatela a bollore quindi cuoceteci i bucatini.
Nel frattempo affettate sottilmente la cipolla in una padella antiaderente e lasciatela appassire dopo averla ben coperta d'acqua. Aggiungete ora il concentrato di pomodoro, i cavolfiori e l'olio e fate soffriggere per 5 minuti, poi spegnete. Tostate il pangrattato con l'origano in un padellino antiaderente per qualche minuto finchè sia leggermente colorito, poi aggiungete un pò d'olio e fate abbrustolire ancora per 2-3 minuti. Non appena la pasta è quasi in cottura (quando manca un minuto) scolatela e saltatela in padella con il cavolfiore per farla ben insaporire. Aggiungete il pecorino ed il pangrattato, lasciandone da parte un poco per guarnire il piatto e mescolate per bene. Se vi piace aggiungete anche del peperoncino. 
Ora impiattate e godetevi la poesia!

Buon Appetito






1 commento:

  1. Capirai.. io da romana doc adoro la pasta.. solo che al cotrario tuo.. il mio blog ne è pieno zeppo! hihihi fatto bene a postare questi bucatini.. sono ottimi con il broccolo romano.. smack

    RispondiElimina

Grazie di cuore di essere passati di qui! ^___^
Se vuoi lasciarmi un commento sarò lieta di rispondere!
I commenti anonimi verranno cestinati, se vuoi inserire un commento, ma non possiedi un account puoi commentare con un Open ID scegliendo nel menù a tendina "commenta come". Grazie.
A presto Any

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF