mercoledì 18 dicembre 2013

Nocciolini di Chivasso


Come tutti gli anni in questo periodo mi ritrovo a correre come una forsennata. 
Ad inseguire cose da fare, amici da salutare, cene e buffet da organizzare...
Insomma, niente da fare ogni anno ci provo a "giocare d'anticipo", ma poi gli ultimi giorni mi riduco allo stremo, aggiungo sempre qualcosa in più, infilo in mezzo ai miei già mille impegni, altri milioni di cose da fare, credendo di essere super-organizzatissima, di essermi già portata avanti coi lavori, ed avere ancora un sacco di tempo davanti e invece lui scorre imperterrito... 
Natale è alle porte e io continuo a correre!

Questi nocciolini volevo provare a farli già lo scorso anno, non appena li avevo visti sul blog della dolcissima Lory.
Avrei voluto, appunto, e come potete ben constatare nel frattempo è passato un anno! 
Qui in Piemonte sono famosi questi nocciolini, quelli di Bonfante in particolare, ma volete mettere la soddisfazione di farseli da sè?
Con santa santissima pazienza, si intende. 
Una sorta di esercizio zen, che mi sono regalata in questi giorni di frenesia pura.
E gli amici che li riceveranno dovranno apprezzarli moltissimo, chein mezzo alle corse forsennate di questi giorni, mi sono fermata per un bel paio di ore per realizzare queste bellissime perline. Dedicate a loro dunque e a tutti voi che mi leggete naturalmente... 
A me così paiono: perline di zucchero e nocciole, no?
Da mangiare però, per cui ancora più carine!
Che ne dite sono carini questi nocciolini di Chivasso?
Così piccini da far tenerezza... 
Questi nel cuoricino, li voglio dedicare a Lory, dolcissima amica, con un grazie specialissimo per questa sua ricetta che ho cercato a lungo senza successo. 
Vediamo come si fanno.

Ingredienti:

200 g di zucchero semolato
100 g di nocciole tostate piemontesi
2 albumi




Procedimento:

Tritate le nocciole, in un mixer, (visto che ce l'ho, io ho usato il Bimby) riducendole in polvere finissima insieme allo zucchero.

Incorporate la polvere agli albumi posti in una casseruola a fuoco dolce e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Lasciate raffreddare. Importantissima fase il raffreddamento, pena la buona riuscita delle operazioni successive. Ho provato a lasciare il composto in frigo per un paio di ore e ho notato che i nocciolini vengono meglio. Quindi con una sacca da pasticceria con bocchetta liscia depositate delle piccole goccine di composto sulla placca da forno rivestita di apposita carta. Distanziatele perchè in cottura si espanderanno. E mi raccomando devono essere piccole piccole, delle goccine che per mia pignoleria ho misurato, sono di 4-5 mm!
Così:



Avete capito ora dove sta la pazienza??

Infornate in forno già caldo a 180°C e cuocete per 2 minuti.

Spegnete il forno e lasciate i nocciolini a rapprendersi per altri 4-5 minuti nel forno caldo.

Ma guardateli a vista! Una infornata me la sono giocata per un solo minuto di distrazione! 
Sono piccoli e quindi tendono a bruciarsi! 
Il colore dei nocciolini deve esser chiaro come quello in foto:



Con queste dosi ho riempito tre placche come quella in foto qui sopra, tre infornate insomma.
I nocciolini di Chivasso sono segnalati anche sul sito di Gente del Fud di cui faccio parte qui. Nella scheda del prodotto troverete altre note sulla loro origine.

NOTE PERSONALI:
Questi dolcetti tipici del Piemonte nati i primi dell'Ottocento sono fatti di soli 3 ingredienti, molto semplici, ma sapientemente combinati insieme. 
La loro storia e qualche altra informazione in merito potete leggerla direttamente qui sul sito del sopra già citato Bonfante, dove potrete anche degustarli. Inoltre potete acquistare i nocciolini di Chivasso originali, nei loro celeberrimi sacchettini rosa, oppure confezionati in bellissime scatole regalo.
In alternativa, dovete avere un'amica brava come me, che con santa pazienza li prepara e poi ve li regala! ^__^

Vi abbraccio sperando di riuscire a scrivere un altro post per lasciarvi i miei auguri di Natale, con un'idea carina per la vostra tavola!


Alla prossima ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF