venerdì 1 giugno 2012

Panini morbidi all'olio

Buono come il pane si dice...
Allora io panifico!
Ci è rimasto ancora qualcosa di così semplice e buono come il pane?
Me lo chiedo sovente in questi ultimi giorni,
e si fa strada in me una prepotente voglia di chiarore, umanità, trasparenza, bontà...


Che a sentire certe cose mi si accapona la pelle! 
Come può un essere umano con un briciolo di cuore
approfittare della sofferenza e della miseria altrui per far soldi? 
Possibile che il danaro sia davvero sempre l'unico e solo scopo delle nostre vite?
Che siano scomparsi del tutto il rispetto, il senso civico,
la pietà verso qualcuno che ha perso tutte quelle certezze,
che noi quotidianamente diamo per scontate?!
Sono polemica sì, qualcuno forse non vuol leggere polemiche su un blog di cucina..
Mi spiace, ma lo sciacallaggio in Emilia, mi ha lasciata di stucco. Davvero.
Si è andati oltre, ogni umano pensiero concepibile dalla mia mente.
Non potevo stare in silenzio!
Il solo pensiero mi fa accaponar la pelle!
Non giudico e non punto il dito se posso, ognuno di noi ha le sue miserie,
ma come si può arrivare a tanto e approfittare di qualcuno che ha perso tutto?
Mille scosse in undici giorni...
Ecco io la risposta non ce l'ho, se voi ce l'avete aiutatemi a capire, aspetto. 
Sapete cosa succede mentre aspetto, quando ho bisogno di sfogarmi?
Ecco impasto. 
Perchè è terapeutico, perchè mi rilassa, mi rimette in pace col mondo, 
fare il pane mi ricorda l'affetto: di mamma, di nonna.
Bisogno di pace, bei pensieri. 
E il pane sa di buono, di casa, di famiglia, di condivisione, di semplicità.
Sono così questi panini, semplici, ma superlativi! 
Appena li ho visti qui da Cri, me ne sono innamorata! 
Non sono certo venuti perfetti come i suoi, ma provate a farli, 
perchè sono di una bontà esagerata. 
Croccantini fuori e morbidissimi dentro. 
Appena assaggiati il mio pensiero è stato:
"Ma sono una brioches!" 
Una meraviglia.
Ecco così, buoni come solo il pane sa essere. 
Grazie Cri, di averli condivisi, così ho potuto rifarli anche io! 
Riscrivo la tua ricetta riportandola solo per mia comodità, 
anche se non ho fatto modifiche, perchè era perfetta così. 
L'unica cosa diversa che ho fatto è stato di impastarlo a mano. 
Il pane mi piace farlo così!


Ingredienti:
200 gr di farina 0
350 gr di farina 00
300 ml di acqua tiepida (compresa quella dove scioglierete il lievito)
50 gr di olio extravergine d'oliva
2 cucchiaini di sale
6 gr di lievito secco naturale (o 12 gr di lievito di birra come da ricetta originale)

Procedimento:
Prelevate dai 300 ml totali, mezzo bicchiere d'acqua. Fatela intiepidire pochi secondi nel microonde e scioglietevi il lievito. Lasciate riposare 10 minuti, intanto preparate le due farine miscelate nella ciotola poi aggiungete a filo l'acqua col lievito, l'olio e per ultimo il sale. Impastate fino ad opttenere un impasto omogeneo, poi versate tutto su un piano di lavoro appena infarinato. Io ho notato che la quantità di farina indicata era perfetta, non è stato necessario aggiungerne ulteriormente, ma sentirete la consistenza sotto le mani e vi regolerete di conseguenza. L'impasto deve risultare liscio e elastico. Mettelo a lievitare per 1 ora e 45 minuti in forno spento con la luce accesa e comunque lontano da correnti d'aria, in una ciotola leggermente unta e coperta da un canovaccio umido. Riprendete l'impasto e formate i panini. Staccate dei piccoli pezzi d'impasto facendone delle palline, io ho scelto una pezzatura piccola di 50 gr l'uno. Stendete ogni pallina in una lingua che spennellerete leggermente con olio, arrotolandola come fareste per realizzare un cornetto, esattamente come nella foto. 
Io li ho appiattiti troppo, la prossima volta schiaccerò di meno col mattarello.
Continuate con lo stesso procedimento fino a terminare l'impasto, e disponendo ogni rotolino sulla placca del forno rivestita di carta forno. Fate lievitare ancora per 45 minuti dopodichè suddividete i rotolini in due placche in modo che abbiano sufficiente distanza tra loro per non attaccarsi in cottura. Infornate a mezza altezza statico preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti controllando che non si colorino troppo.
Sfornate e fate raffreddare sulla griglia del forno.




E la prossima ricetta di pane, spero sia finalmente preparata col lievito madre! 
Sì finalmente anche io domani e domenica sarò al corso di Paoletta
rimandato quest'inverno a causa della neve e dei meno 15 gradi sotto zero! 
Non vedo l'ora, di conoscere lei ed Adriano, le altre compagne d'avventura,
di impastare, di imparare, e di ricevere quel prezioso barattolino in dono!
Vi aspetto alla prossima ricetta.


22 commenti:

  1. Che buoni soffici e gustosi li adoro !!
    Bravissima cara me ne prendo un paio, nutella e mortazza ^_*

    Buon fine settimana Anna

    RispondiElimina
  2. Purtroppo il fenomeno dello schiacallaggio è una piaga che si ripete ogni volta.....a L'Aquila era successa la stessa cosa e purtroppo temo continuerà a verificarsi....è una vera vergogna!!!!

    I panini devono essere davvero eccezionali...assolutamente da provare!!!! Buon corso con Paoletta e Adriano!!!! Baci cara!!!

    RispondiElimina
  3. Guarda sono indignata anche io per lo sciacallaggio nelle tende su in Emilia!!! Questa gente fa schifo.. non ha rispetto.. non ha amore.. non ha niente!!! mi fanno pena.. Questi panini devono essere ottimi.. li avevo anche io visti dalla mia zucchinetta! bacioni e buon w.e. cara .-)

    RispondiElimina
  4. Come sai in questi giorni sono demotivata e senza parole.
    Invitanti i tuoi panini!! ..ti sei allenata per domani?? Non è giusto, parti avvantaggiata!! Non lavorare troppo oggi ^__^ !!!!
    Bacioni e a domani!!!!

    RispondiElimina
  5. Ti capisco benissimo Any!!! Sono anch'io dispiaciuta ed indignata!!!
    Per fortuna esistono ancora i buoni sentimenti e le persone vere che sanno riscoprire i sapori di casa di una volta come questi splendidi panini che ti sono venuti una meraviglia!!
    Che bello deve essere il corso, non sai come ti invidio (in senso buono naturalmente!!!!)
    un bacione goditi la bella esperienza e poi vedremo i risultati ^_-
    buon we

    RispondiElimina
  6. Siamo tutti indignati dinanzi a questi fatti,e l'amarezza è tanta,perchè non ci si abitua mai al cinismo di certe persone!Cara Anastasia,in questi giorni siamo tutte angosciate e come te,la maggior parte di noi si rilassa in cucina,ma tu hai sfornato una vera bontà e come dici tu,nulla è più buono e "coccoloso"di un buon pane fragrante e profumato!!Un abbraccio cara e buon corso!!

    RispondiElimina
  7. Adoro fare il pane in casa! Ultimamente ho comprato un bel po' di libri sul pane e a breve mi metterò all'opera! Intanto mi segno anche la tua ricetta e ti ringrazio!

    RispondiElimina
  8. Sembrano cosi soffici questi panini! Non c'è niente di più bello dell'odore del pane appena sfornato!

    La gente in Emilia si deve confrontare non solo con la paura di una nuova scossa, ma anche con la paura di essere derubata!
    Io mi auguro che lo Stato faccia davvero qualcosa per questa gente, non come non hanno fatto in altre parti dell'Italia, in altre situazioni.

    RispondiElimina
  9. Purtrotto tesorino lo sciacallaggio è una brutta bestia. Basta una qualunque disgrazia e rispunta fuori per aggiungere beffa al danno. Ormai coscienza e rispetto sembrano essere spariti da vocabolario e più passa il tempo pi mi convinco che è vero quello che dice sempre il mio babbo: il peggio è per i nostri figli! Se il mondo continua su questa scia chissà dovre andremo a finire!
    Coccoliamoci con questi panini va, che profumano di casa, di soffice e di buono :)
    Un bacionissimo e buon divertimento al corso. prima o poi ce la farò, non demordo. E intanto aspetterò il tuo racconto con qualche dritta ^_^
    TVBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBBB

    RispondiElimina
  10. Cara Any sono rimasta indignata (è dir poco) anche io per questi orribili atti di sciacallaggio!!! Ma come si può anche pensare una cosa simile?
    Comunque.... le mani in pasta sono molto terapeutiche...anche per me! (come hai visto con gli ultimi panini eheh :) ) e alla fine hai iniziato a fare qualche ricetta della famosa lista? :D ti sono venuti strepitosi!!
    In bocca al lupo per domani!! quanto ti invidio!!! andrai sicuramente alla grande e mi raccomando fai tante foto:D al prossimo corso ci andiamo insieme? :) :)
    Un bacione grande!

    RispondiElimina
  11. che meraviglia, brava! Aspetto la ricetta con il lievito madre, io ce l'ho e lo uso spesso...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Si, panificare è terapeutico, ho la gioia dentro ogni volta che immergo le mani in pasta.
    Vedrai quanto ti piacerà "pagnottare" con lievito madre, sarai una "mamma" perfetta, accudirai il blobbo con tanto amore :)

    Per il resto del post...no comment! Condivido il tuo punto di vista...
    bacioni <3

    RispondiElimina
  13. non mi stancherò mai di ripetere che siamo in piena crisi...di valori!
    Ecco, ho espresso il mio pensiero

    RispondiElimina
  14. bravissimissima!!!!!!! cara panifichi che è una meraviglia, bacio.

    RispondiElimina
  15. Purtroppo anche io spesso mi sto stupendo in maniera negativa di quanta cattiveria ci sia in giro... Quanti valori legati all'avere... A volte mi sembra che il genere umano sian in involuzione e non in evoluzione... Tutto sta collassando?! ...non so... Son di genere una ottimista ... Ma a volte la realtà mi fa riflettere e non mi piace ciò che vedo! .... Confido e mi rallegro davanti alle belle persone, ai gesti di cuore, alla generosità... E spero che di questi valori e sentimenti ce ne sian tanti.... E che non risaltino più solo perchè conta ciò che fa notizia... Lo scandalo, lo schifo! ... Ma io continuo a confidare!
    Stupendi i tuoi panini, sembran di un morbido! Brava!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao tesoro, grazie per le tue parole...spero di trovare presto un pò di serenità . Anche io come te, per sfogarmi impasto,magari mi aiuterà! intanto mi complimento con te per questi fantastici panini! ps: Purtroppo certa gente non conosce affatto alcuni valori importanti. Anche a me sconvolge sentire certe notizie.

    RispondiElimina
  17. Ciao Anastasia, grazie per essere passata dal mio blog! Ho trovato tante ricettine interessanti sul tuo. Vedendo la foto di questi panini "temevo" fossero fatti con il lievito madre, che non ho la pazienza di "allevare" :) Poi vorrei provare a fare il pan d'epices mignon, gli arrocini di pesce e i mini cake di ratatouille. Buona giornata, Cat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Afrodita, grazie d'esser passata di qui!
      I panini son fatti col lievito di birra, ma tra poco proverò anche io ad esercitare un pò la pazienza cimentandomi col lievito madre!
      Se provi qualche ricetta fammi sapere! Un abbraccio e buona giornata a te!

      Elimina
  18. Bellissimi nella forma e molto invitanti!!! Complimenti tesoro, un bacione e felice giornata

    RispondiElimina
  19. Ho letto che siete tutte d'accordo con me e che impastate o usate la cucina come anti stress! Nonostante tutto spero che abbia ragione Terry e che le belle persone ci siano e che siano anche numerose. Solo forse sono nascoste, perchè oggi purtroppo fanno notizia solo gli scandali le cose disdicevoli. Peccato, perchè invece tante persone si sono attivate in prima persona per aiutare gli emiliani. Come alcune food-blogger che sono partite per andare a documentarsi ed aiutare. Le parole non contano, sono i gesti concreti che fanno la differenza in questi casi e sono stati motissimi e tutti compiuti da "persone comuni" che hanno sacrificato un fine settimana per soccorrere le persone terremotate! Questa credo sia la vera solidarietà ed è bellissimo!
    Pe quanto riguarda i miei panini, grazie, tutte troppo gentili! Ma vi assicuro che dopo il corso di Adriano e Paoletta, ora che li riguardo, mi accorgo di quanti errori ci siano e di come possano essere ampiamente migliorati! Ma di questo vi dirò meglio nel mio prossimo post! Un abcio a tutte!
    ^__^ Any

    RispondiElimina
  20. la voglia di panificazione è una buono stimolo, ci vuole anche olio di gomito, complimenti per le spiegazioni e le foto che come dire non avete giustificazioni mettetevi all'opera :-)

    RispondiElimina

Grazie di cuore di essere passati di qui! ^___^
Se vuoi lasciarmi un commento sarò lieta di rispondere!
I commenti anonimi verranno cestinati, se vuoi inserire un commento, ma non possiedi un account puoi commentare con un Open ID scegliendo nel menù a tendina "commenta come". Grazie.
A presto Any

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF