sabato 31 dicembre 2011

Insoliti torroncini morbidi ricoperti di cioccolato

Di pasticci nel periodo pre-natalizio ne ho fatti davvero tanti, a dire il vero forse anche troppi!
E va bene dai, ho esagerato come al solito, ho passato un pò il limite dell'umanamente possibile, facendo nottate per più di una settimana di fila per preparare tutti i regalini di Natale home-made. Sarà per questo che sono "stata punita"? 
Così ha detto il mio Luca e se avesse come al solito ragione? 
Chiedo scusa a tutti i lettori del blog per questa mia lunga latitanza, per avervi abbandonato senza neanche un saluto ed un augurio natalizio, come certamente era d'uopo fare, ma sono letteralmente crollata, le forze m'hanno abbandonata proprio la vigilia di Natale e ad essere sincera non sono ancora perfettamente in forma nemmeno ora!

La mia assenza è stata forzata, sono stata a letto febbricitante fino all'altro ieri e giorno di Natale compreso! 
In famiglia poi non ci siamo goduti nemmeno una festa tutti insieme, tutt'ora siamo ancora influenzati e cagionevoli! 
Speriamo di cuore che il nuovo anno ci regali qualche buon auspicio!
Almeno gli auguri di Buon Anno però vorrei lasciarveli in dolcezza, sperando che sia davvero un buon anno per tutti e che inizi in modo piacevole per ognuno di noi!
La ricetta di questi torroncini devo assolutamente condividerla con voi, perchè credo siano stati uno dei regalini più graditi dagli amici, davvero buoni buoni! 
E la ricetta è una garanzia visto che mi ha ispirata niente di meno che il famoso pasticcere piemontese Luca Montersino con la sua ricetta che trovate qui e che io ho seguito anche se poi l'ho modificata a mio gusto. 
Un omaggio a Luca anche per avervmi portato fortuna, visto che mi sono aggiudicata un buon terzo posto nella "sua" squadra, quella delle Montersine appunto, nella sfida di Naso da Tartufo. 
Prossimamente scriverò gli aggiornamenti dela sfida in un post, per ora accontentatevi di leggerli nel post di Benedetta che trovate qui!
Ed ora la ricetta di questi torroncini con le mie modifiche:

Ingredienti:
360 gr di zucchero semolato (per lo sciroppo) +
30 gr di zucchero semolato (per fare la meringa del torrone)
120 gr d'acqua
240 gr di miele di acacia
2 albumi (i miei pesati erano circa 80 gr)
500 gr totali di frutta secca in proporzione variabile io ho messo:
100 gr di mandorle pelate
100 gr di nocciole del piemonte
100 gr di pistacchi già puliti
100 gr di noci
100 gr di anacardi  
100 gr di albicocche secche 
200 gr di cioccolato fondente (per la copertura)
occorre anche avere un termometro da cucina (io ho usato questo qui)
Procedimento:
Fate cuocere a 146°gradi tutto lo zucchero (360 gr) con l'acqua (120 gr), mettete anche in pentola il miele ma senza accendere il fuoco. Quando lo zucchero sarà arrivato circa a 118°gradi, accendete il fuoco sotto la pentola del miele e cuocetelo fino a 125°gradi poi versatelo subito lentamente e a filo sugli albumi già montati a neve fermissima con le fruste. Avendolo a disposizione io ho usato il Bimby, anche se non è necessario averlo, per me è stato pratico utilizzarlo per versare lo sciroppo a filo sugli albumi che continuano a montare.
Se voi non l'avete, questa operazione va fatta a quattro mani e dovrete farvi aiutare da qualcuno. 
Aggiungete ora agli albumi che continuano a montare i 30 grammi di zucchero semolato e immediatamente dopo versate lo sciroppo di zucchero che nel frattempo sarà arrivato a 146° gradi. 
Lasciate girare il tutto ancora un po’, facendo sbiancare il composto, ma senza montarlo eccessivamente (circa 4/5 minuti) poi aggiungete la frutta secca molto calda (io l'ho scaladata qualche secondo al micronde) e la fetta di panettone scaldata e ben sbriciolata.
Questo passaggio non va omesso, la frutta ed il panettone devono essere caldi altrimenti il torrone si impacca per la forte differenza di temperatura e non riuscuirete a mescolarlo bene con gli altri ingredienti.
Una volta che sia ben amalgamato togliete il composto e mettetelo a raffreddare in una teglia con un foglio di carta da forno bagnato e ben strizzato, livellate per bene con una spatola e lasciatelo raffreddare bene prima di tagliarlo.
Una volta raffreddato il torrone l'ho tagliato a tocchettini che ho poi tuffati nel cioccolato fuso. 
Ho rimesso nuovamente a raffreddare i torroncini e poi li ho confezionati uno per uno prima con un pezzetto di carta stagnola e poi avvolti in un pezzetto di carta velina colorata a modi caramella, con tanto di sacchettini ed etichetta per regalarli ai miei amici. 
Guardateli qui, non trovate anche voi che sia proprio un'idea carina?



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF