giovedì 23 ottobre 2014

Madeleines al miele e fiori d'arancio


Di certo l'ho già scritto su queste pagine, che quando mi accingo a fare shopping mio marito teme più i negozi di casalinghi che le gioiellerie!
Un motivo ci sarà, visto il patrimonio degli acquisti culinari che sono in grado di sostenere, ogni volta che si tratta di cucina e affini.
Qualche novità si trova sempre, così come qualche "aggeggino" che manca alla mia lista di desideri.
Lo stampo in silicone per le madeleines però, vi assicuro, l'ho comprato scontatissimo. 
Peccato poi sia rimasto nascosto in qualche recondito angolo di una scansia, come per altro mille altri attrezzini e ammennicoli vari. 
Rimasto in attesa di una mia ispirazione per essere inaugurato.
Ecco oggi tocca a voi mie care madeleines.
La ricetta per farle l'ho trovata qui


Prima di accingermi a prepararle però, mi sono letta la ricetta per benino ed ho scoperto che in realtà il trucco per far venire la famosa gobbetta sarebbe lo "shock termico", per cui l'impasto dopo essere stato preparato, va tenuto in frigo. 
Ricetta perfetta per me in questo periodo che somiglio sempre più ad un saltimbanco, visto che non trovo nemmeno il tempo per realizzare in uno stesso giorno una ricetta dall'inizio alla fine.
Per cui guardate un pò qui, dopo un bel sonno ristoratore al fresco, che bella gobbetta è venuta:


Ingredienti: (dosi per circa 18 madeleines) 
120 g di farina
2 uova 
100 g di burro 
70 g di miele 
30 g di zucchero 
1 cucchiaino scarso di lievito per dolci
1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio 
mezzo cucchiaino di cannella macinata 
1 pizzico di sale 


Procedimento: 
Rompere le uova in una ciotola capiente, unire lo zucchero, il sale e la cannella e sbattere con una forchetta. Al microonde, potenza media-bassa, far sciogliere insieme il burro e il miele. Unire metà del burro/miele fuso alle uova, sbattere ancora, poi la farina e il lievito, mescolare, aggiungere infine il resto del burro/miele e l’acqua di fiori d’arancio. Tenere questo composto in frigorifero per una notte. Il giorno dopo, scaldare il forno a 230°C, distribuire l’impasto nelle formine da madeleines (un cucchiaio scarso per madeleine), e infornare. A questo punto non scappate , ma sorvegliate con attenzione, dopo 5 minuti circa le madeleines dovrebbero essere gonfie, abbassate subito il forno a 180° e sfornate dopo 5 minuti. Le madeleines devono essere dorate ma non troppo, giusto sui bordi. 
Lasciar raffreddare su una griglia e una volta raffreddate se piace spolverizzare con zucchero a velo.

Un abbraccio a tutti vi aspetto alla mia prossima ricetta.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF