lunedì 10 maggio 2010

Decori col caramello!


Ragazzi, quanto mi diverto a pasticciare con ste robe! 
Ho scoperto che è proprio divertentissimo "giocare" col caramello!
Gli si può dare infinite forme e con un pò di pazienza si creano effetti molto carini.

Questo post è solo il preludio di un dolce un pò particolare che ho preparato e che presto posterò!


Uno pseudo cestino 


Per ora vi mostro in anteprima solo qualche immagine delle mie prove con i decori che si possono realizzare col caramello...
Ed é proprio vero come diceva Mary Poppins: 
BASTA UN POCO DI ZUCCHERO ... 
Basta davvero solo un poco di zucchero e si possono creare delle cose DAVVERO carine!
Solo via libera alla vostra creatività ed alla fantasia... e visto che questa benedetta primavera non si decide ad arrivare... mi sfogo così...

Fili di caramello 

Ingredienti:

zucchero semolato in quantità a piacere

Procedimento:
Per cominciare consiglio di mettere in un pentolino con fondo spesso solo poco zucchero, che copra appena il fondo del pentolino.
Qualcuno aggiunge acqua, in questa fase, ma non serve a niente, anzi..
perchè l'effetto sarà il medesimo anche senza acqua.
Per capirci, il caramello si formerà non appena si romperanno anche i legami intramolecolari tra le molecole di saccarosio, scaldando se aggiungete l'acqua ci metterete solo più tempo!
A titolo di esempio, se mettete 1 litro d'acqua e lo zucchero, si formerà il caramello, ma vi occorrerà tutto il tempo per far evaporare tutta l'acqua e poi l'energia del fuoco sarà finalmente dirottata a sciogliere il vostro zucchero!
Capito perchè non si deve aggiungere acqua?
Quindi non mettetela, si forma caramello anche senza, io lo faccio così da anni.
Quindi, senza toccare lo zucchero lasciatelo su fuoco medio fino a quando non si scioglierà completamente rigirando di tanto in tanto il pentolino in modo da distribuire il calore non sempre nello stesso punto.
Le fasi di scioglimento dello zucchero sono graduali e si passerà da una consistenza granulosa con qualche zona bionda sciolta ad uno sciroppo vero e proprio dal bel colore biondo uniforme.
Se scalderete lo zucchero oltre questo punto (ovvero se avete un termometro per lo zucchero avrete superato i 170 gradi) il caramello sarà amaro, perchè l'avrete bruciato. Quindi osservate bene la foto qui sotto il caramello biondo è di questo colore.

Ghirigori 

Spegnete subito il fuoco e se volete fare questi decori, munitevi di carta forno su cui con un cucchiaio di legno farete cadere le gocce di caramello o tirerete un pò a fare i fili per i ghirigori. 


Non sembrano gioielli d'ambra questi? 
Sembra complicato ma credetemi, non lo è, provateci e vedrete che è semplice.
Per ottenere la spirale qui sopra occorre un pò di esperienza e manualità. 
Dopo aver fatto cadere una certa quantità di caramello sulla carta forno ho aspettato un pò (prova con la mano, brucia!) e quando la consistenza è malleabile tipo pongo può essere modellato, ma bisogna essere rapidissimi, perchè si raffredda subito e poi si rompe! 
L'ho arrotolata attorno a un bastone di legno e lasciato raffreddare. 
Quando è fredda si sfila e si usa a piacimento. 
Lo pseudo cestino invece è fatto con l'ausilio di un mestolo ben oliato sulla sua parte convessa, su cui farete gocciolare il caramello dandogli la forma desiderata. 
Dopo il raffreddamento si può staccare, ma sempre molto delicatamente, altrimenti si rischia di romperlo. 
Se vi serve invece un caramello morbido, tenete vicino al fuoco un pentolino d'acqua bollente e una volta ottenuto il caramello biondo ed aver spento il fuoco, versateci sopra qualche cucchiaio d'acqua, facendo moltissima attenzione alle ustioni, perchè il caramello brucia e se ci buttate l'acqua sopra si gonfia facendo bolle e fumo!  
Una volta evaporata l'acqua, riponetelo un attimo sul fuoco e girate fino ad ottenere la consistenza desiderata. 
Il caramello può essere diluito anche con altri liquidi, tipo aceto di fragole, panna, o altri a patto che siano sempre bollenti quando li aggiungerete al caramello precedentemente preparato, come ho descritto qui sopra.

Provateci e...
Buon divertimento!





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF