mercoledì 27 agosto 2014

Coniglio in fricassea a modo mio, con verdure ed erbe aromatiche



Quanto sto trascurando questo mio piccolo spazio, ahimè e quanto mi manca poterci dedicare un po' del mio tempo!
La vita però scorre, e il tempo libero è sempre così poco. 
Spesso le incombenze quotidiane ci lasciano poco spazio alle passioni da coltivare ed è un vero peccato.
In ogni caso non demordo, sono certa che prima o poi troverò il modo di dedicarmi un pò di più anche a questo mio blog che tanto mi piace curare!

Mi manca un pò quel chiacchierare di cucina, il piacere di scoprire che qualche lettore curioso ha provato una ricetta e mi chiede qualche consiglio in merito, il passare tra le pagine di cucina delle amiche per sbirciare cosa di buono hanno preparato... ecco chi scrive come me, credo possa capirmi.
E poi ho in mente così tante ricette da provare, che oramai le bacheche di Pinterest non bastano più a riordinarle in categorie. 
Eppure continuo a ripetermi che prima o poi le proverò tutte, ma a trovarlo il tempo! 
Ok ora tolgo il disco delle lamentazioni da "portineria" e vi regalo invece questa ricetta.  
Semplice, ma che ci ha piacevolmente stupito per il suo delicato e piacevole accostamento di sapori.

Ingredienti: 
1/2 kg di coniglio disossato
1 piccola cipolla bionda
1 spicchio d'aglio
1 carota di grandezza media
1 zucchina piccola
1/2 peperone giallo
1 rametto di rosmarino
1 rametto di timo
1 rametto di santoreggia
3 foglie di salvia
1 foglia di alloro
1 cucchiaino di erbe di Provenza (essiccate)
1/2 bicchiere di porto
olio extra vergine di oliva qb
sale aromatizzato qb (da aggiungersi a fine cottura)



Procedimento: 
Lavate e pulite bene tutte le verdure e le erbe aromatiche, sbucciate lo spicchio d'aglio ed affettate sottilmente la cipolla.
Tagliate a dadini la zucchina, la carota ed il peperone e tagliate a metà i pomodorini.
In una casseruola a bordi alti, oppure meglio ancora, in una pentola di terracotta ponete la cipolla affettata, le erbe aromatiche, lo spicchio d'aglio e le verdure, lasciandole glassare a fuoco lento finchè non abbiano fatto fuoriuscire tutta la loro acqua di vegetazione e si siano leggermente caramellate. A questo punto aggiungete l'olio ed il coniglio tagliato a pezzi ben lavato ed asciugato e fate rosolare la carne a fuoco medio, fino a quando non sia un pò colorita. Rigiratela con l'aiuto di un mestolo di legno e lasciatela rosolare anche dall'altro lato. Quindi sfumate con il Porto (oppure con del vino bianco secco se lo preferite) e poi lasciatelo evaporare.
A questo punto abbassate la fiamma continuando la cottura a fuoco lento per 30-40 minuti circa aggiungendo un bicchiere d'acqua calda se necessario. Regolate di sale.
Servite il coniglio caldo con un rametto di timo fresco per decorare il piatto. 

Sperando sinceramente di non far passare un altro mese per regalarvi il mio prossimo post, vi dò appuntamento alla prossima ricetta.

Un abbraccio



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF