sabato 21 aprile 2012

Pain d'épices mignon


Era da tanto che volevo provare a farlo il pan d'épices, questo pane speziato d'origine alsaziana, un pane dal sapore davvero molto particolare, fatto di miele e spezie.
Per me un ricordo di bimba, quando a casa di mia nonna lo osservavo incuriosita sulla sua tavola imbandita per la colazione, affettato sottile, sottile spalmato con un velo di miele, che accompagnava la sua tazza fumante di orzo caldo!

Profumi d'infanzia dunque, ricordi di bambina, che curiosa osservava quelle mani rugose, che con così tanta delicatezza e affetto mi porgevano una fetta di quel pane speciale, perchè lo assaggiassi anche io... 
Affetti custoditi gelosamente nel cuore, che solo l'assaggio di un antico sapore può far ritornare alla mente!
Insomma, a me è piaciuto da subito quel pain d'épices, già da bambina.

Sarà che io e le spezie andiamo particolarmente d'accordo, le ho sempre adorate e, ancora oggi, insieme alle erbe aromatiche, sono le mie irrinunciabili alleate in cucina.
Quel pane lo amo ancora adesso, ma non avevo mai provato a farlo da me.
Complice il contest del pulcino calimero più famoso della blogosfera, ^___^ ho ricomprato un altro ingrediente che mancava da tempo nella mia cucina, ma che mi piace molto: lo zucchero muscovado. 
Il suo sapore ricorda tanto la liquirizia e a me non so perchè, ha fatto tornare alla mente questo antico pane alle spezie, che mi ha fatto scoprire molti anni fa la mia nonnina.
Ho optato per una versione mignon, che mi sembrava più carina e simpatica anche da presentare.


Premetto che in rete se ne trovano tantissime versioni. 
Ho fatto un personale mix di tutte le ricette che ho letto, assecondando ovviamente i miei gusti personali e questo è stato il risultato necessario per ottenere questi 6 piccoli pani.


Ingredienti: (dosi per 6 piccoli pani)
150 gr di farina di segale
100 gr di farina 00
125 gr di zucchero muscovado
125 gr di miele ai fiori d'arancia
200 ml di latte
30 gr di burro
le zeste di un'arancia non trattata in superficie
1 cucchiaio di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino colmo di cannella in polvere
la punta di un cucchiaino da caffè di chiodi di garofano in polvere
la punta di un cucchiaino da caffè di zenzero in polvere
la punta di un cucchiaino da caffè di noce moscata in polvere
(se l'avete ci andrebbe anche l'anice stellato, ma io non l'avevo e l'ho omesso)
1 cucchiaio raso di mandorle a lamelle (mia aggiunta)


Procedimento:
Ho proceduto come per fare i muffin mescolando prima tutti gli ingredienti solidi ben setacciati e aggiungendo successivamente i liquidi.
Per prima cosa far riscaldare il latte e sciogliervi bene tutto il miele, evitando però di farlo bollire. Lasciar intiepidire ed aggiungere il burro in modo che si sciolga bene.
Nel frattempo setacciare e mescolare bene la farina col cacao, il bicarbonato e le spezie, aggiungere lo zucchero, e le zeste d'arancia. Appena il latte si è intiepidito versarlo sul composto solido e mescolare fino a completo assorbimento. 

Da ultimo e se vi piace aggiungete qualche mandorla a lamelle e mescolate ancora. Io ho ritagliato delle striscette di carta forno, le ho sistemate nello stampo da mini plum-cake e ho diviso equamente l'impasto. Infornato in forno ventilato a 180 °C per circa 25 minuti (vale la prova stecchino, per il tempo di cottura regolatevi col vostro forno)


Devo dire che per una volta sono (stranamente) soddisfatta del risultato: mi è proprio piaciuto questo pain d'épices, nell'aspetto è venuto esattamente come ricordavo e anche il sapore era identico a quello che mi dava nonna!
Con questa ricetta partecipo al contest di Federica Basta un poco di zucchero. Permettetemi di dedicargliene un pezzetto. 

Ecco a te Fede con tutto il mio affetto, perchè so che come me sei amante delle piccole cose, degli affetti familiari, dei ricordi in cucina, e che adori quel pizzicorio speciale dello zenzero.
E poi... dedicato anche a tutto il resto che sai tu!
In questo post, vorrei anche ringraziare di vero cuore Deborah del blog Creare con lo Zucchero per avermi scelta tra i suoi 5 blog ed avermi assegnato questo premio:



Wow, non sapete quale onore esser stata scelta come prima proprio da lei! 

Grazie Deb!
Sono davvero orgogliosa d'avere ricevuto questo premio e felice, perchè questo blog è nato oltre che come ricettario personale, proprio con l'intento di poter essere un utile supporto di condivisione. 
All'inizio avevo pensato solo per gli amici, che continuamente chiedevano la mie ricette.
Ad oggi invece ho superato le centomila visite e i 300 lettori e ancora non mi par vero che così tante persone siano passate in questo mio piccolo spazio virtuale, e si siano soffermate tra le mie pagine a curiosare. Grazie a tutti davvero.
Spero di poter continuare a dare utili spunti a chi sa già cucinare, ma spero di cuore di essere un altrettanto valido e prezioso aiuto anche per chi si vuol cimentare partendo da zero. 
Ed ora come da regolamento giro il premio. 
La prima persona a cui volevo donarlo era proprio la mia sorellina Fede, ma so che lei non accetta premi, per cui non voglio farle un torto, forzando la mano:
"Fede so che è come se l'avessi accettato!"
Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog affidabile" disponibili in questa pagina.

Essi sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio.

Ed ora passo il testimone a:


  1. Lory B di Lory B bistrot
  2. Martina di Lamponi e tulipani
  3. Gunther di Papille vagabonde
  4. Silvia di DIciboincibo
  5. Francesca di Spadelliamo insieme
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF