mercoledì 13 marzo 2013

Risotto radicchio e taleggio stavolta ti faccio nero!

Era davvero da tanto tempo che avevo in mente di utilizzare il riso Venere, ma in verità non esattamente per fare un risotto, avevo in mente una ricetta particolare, un pò più elaborata, che avrebbe richiesto qualche esperimento, insomma avrei dovuto avere a disposizione un sacco di tempo in più, che come al solito non ho mai! 
Non so a voi, ma a me sfugge sempre tra le dita, una settimana dopo l'altra...
E il riso, acquistato per tutt'altro uso, era rimasto lì in dispensa.
Ormai era inutilizzato per troppo tempo e alla fine ho deciso: e il mio "solito risotto"... l'ho fatto nero! 



Manco a dirlo però, quell'esperimento prima o poi lo farò, perchè la mia testardaggine è proverbiale. 
Solo è stato rimandato a tempi più tranquilli (mmmh... ci saranno mai??)
Uno dei risotti che amo di più è proprio quello con radicchio e taleggio, mi piace moltissimo il contrasto lievemente amarognolo del radicchio con la cremosità della mantecatura data dal taleggio. E devo dire che il sapore lievemente biscottato del riso Venere, è stato davvero un bel connubio di sapori, a noi è piaciuto.

A voi invece decidere se ripetere o meno questo esperimento:

Ingredienti: (dosi per 4 persone)
300 gr di riso Venere
1 cipolla piccola
1 cespo piccolo di radicchio lungo
1/2 bicchiere di vino bianco secco
50 gr di burro
brodo vegetale qb
olio qb
sale 
Per la mantecatura: 
1 pò di latte 
80 gr di taleggio 
1 pizzico di noce moscata
50 gr di parmigiano grattugiato

Procedimento:

Affettare sottilmente la cipolla e dopo aver pulito e lavato bene il radicchio, tagliarlo a listarelle (tenendone da parte una manciata per la decorazione finale dei piatti) e farlo soffriggere in una casseruola dai bordi alti con un giro d'olio e un tocchetto di burro. Aggiungere il riso e farlo tostare bene prima di sfumarlo con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Una volta che il vino sia evaporato del tutto, aggiungere il brodo poco per volta, man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno fino a cottura. 
Per la mantecatura:

In un pentolino fate sciogliere in poco latte il taleggio a pezzetti fino a che si sciolga completamente ed assuma una consistenza cremosa. Aggiungete un pizzico di noce moscata ed il parmigiano. A questo punto mantecate il riso, lasciando da parte un pò di crema al taleggio che andrà messa a specchio per comporre il fondo dei piatti. Regolate di sale (e pepe se vi piace).
Con l'aiuto di un coppa-pasta adagiate il riso sulla crema di taleggio rimasta e decorate i piatti con qualche foglia di radicchio fresco tenuta da parte.

E visto che per una volta capito giusto a "fagiuolo", e strano a dirsi faccio ancora in tempo, anche se quasi al limite del tempo massimo e visti anche i bellissimi premi in palio, che ne dite, perchè non provarci? 
Sì dai, ci provo anche io:






E arrivederci alla prossima ricetta



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF