giovedì 24 maggio 2012

Meringata al limone


Chi mi legge sempre sa che non sono particolarmente amante dei dolci, ma direi che nonostante questo, un dolce ogni tanto, ci può stare, specie di questi tempi.
Sì, in barba alla prova costume decantata nel mio ultimo post, visto il mal tempo che imperversa nonostante giugno sia quasi alle porte e soprattutto per allietare gli animi dopo le tristi vicende di questi ultimi giorni.

Che tra il terremoto dell'Emilia e l'attentato di Brindisi qui c'è davvero poco da stare allegri!
Questa crostata l'ho preparata domenica, era da tempo che "le facevo il filo" ed avevo in mente di farla e finalmente ho trovato un pò di tempo per dedicarmici.
La preparazione è un pò lunghetta, ma credo valga la pena di provarla almeno una volta, perché è davvero molto particolare. Golosa, ma non stucchevole. 
La meringa morbida e dolce contrasta piacevolmente col ripieno un pò acidulo della crema al limone e con la "croccantezza" della frolla.

Ingredienti:

Per la frolla:
370 gr di farina 00
120 gr di zucchero 
160 gr di burro
2 tuorli d'uovo
1 cucchiaio di limoncello
le zeste di un limone non trattato in superficie

Per la crema di limone:
il succo e le zeste di 1 limone grande (o 2 piccoli)
70 gr di burro
150 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di amido di mais


Per la crema pasticcera: 
2 tuorli d'uovo
75 gr di zucchero a velo
25 gr di farina farina 00
250 ml di latte
la scorza di 1 limone non trattato in superficie

Per la meringa:

4 albumi 
10 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaino raso di amido di mais


Procedimento:

Per la frolla:
Setacciate la farina ed unite il burro a pezzetti lavorandolo con le mani fino a sabbiarlo (renderlo granuloso) poi unite lo zucchero e le zeste di limone. 
A questo punto unite i tuorli d'uovo e lavorate ancora velocemente fino a rendere l'impasto omogeneo. Formate una palla che avvolgerete in pellicola e farete raffreddare in frigo per almeno un'ora prima di stendere. 
Trascorso il tempo di riposo stendete la frolla e disponetela in una tortiera da crostata. Io ho usato quella con il fondo estraibile, comodissima. 
Bucherellate il fondo con una forchetta e fate cuocere il guscio di frolla per 10-15 minuti a 180°C in forno ventilato.

Per la crema di limone:
Mettere sul fuoco a fiamma bassa, un pentolino in cui farete sciogliere il burro con lo zucchero. Aggiungere ora il succo e la scorza del limone. A parte sbattere velocemente per pochi minuti le uova con la maizena e poi aggiungere il composto nel pentolino, rimescolando, sempre a fiamma bassa, finché s'addensa fino ad ottenere la consistenza di una crema. Lasciar raffreddare. 


Per la crema pasticcera:
Scaldare il latte con la scorza di limone e portare ad ebollizione. 
Nel frattempo, in pentolino che poi porrete sul fuoco, sbattere, fino a farli diventare ben spumosi, i tuorli con lo zucchero. Aggiungete la farina setacciata e mescolate bene. Aggiungete a filo il latte caldo sempre mescolando, per amalgamare bene la crema e riponete su fuoco basso fino a quando la crema non si sia addensata. Lasciar raffreddare.

Per la meringa:
In una terrina ben pulita montare gli albumi con lo zucchero e l'amido di mais (che serve come stabilizzante) fino ad ottenere una meringa lucida soda e ben gonfia. 
Altre indicazioni più esaurienti in merito alla preparazione della meringa le potete trovare in questo mio vecchio post qui.


Amalgamare bene le due creme fredde e disporle all'interno del guscio di frolla preparato in precedenza. Far raffreddare in frigo.
Mettere la meringa in una siringa e decorare a piacere la crostata, ben raffreddata, io ho fatto dei semplici ciuffetti, ma potete sbizzarrirvi, fare delle strisce, un decoro a canestro o come vi piace. 
Passare la crostata in forno per 10-15 minuti a 180°C o comunque fino ad ottenere una doratura della meringa (come in foto). 
Far raffreddare nuovamente e conservare la crostata in frigo fino al momento di servirla.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF