sabato 16 ottobre 2010

Frittata alle ortiche

Devo dire che è stato veramente bellissimo :) vedere il mio bimbo, con tanto di guantini sulle sue paffute manine, tutto intento a raccogliere con noi le ortiche da utilizzare per preparare questa semplice frittatina!

Per me che son mamma, è davvero bello coinvolgerlo nella preparazione del cibo, ed ancora più bello leggere nei suoi occhietti ;;) l'orgoglio e la soddisfazione  nel partecipare e nel potersi rendere utile!
Senza contare poi quanto l'ha mangiata volentieri! Volete mettere la soddisfazione?!
...mangiare la frittatina che lui ha contribuito a preparare, è centomila volte più buona, vero cucciolo mio?
L'ortica è un'erba spontanea, che predilige i luoghi umidi.
Noi l'abbiamo raccolta in montagna, anche se  la si può trovare comunemente anche vicino ai centri abitati. Una volta ben lavata e appena sbollentata è ottima da consumare non solo sotto forma di frittata, ma anche da sola (molto più dolce degli spinaci!) o in zuppe e minestre, (senza parlare della bontà degli gnocchi all'ortica... prima o poi posterò anche quelli!)
Dal punto di vista nutrizionale è davvero ottima, con un sacco di buone proprietà, essendo molto ricca di proteine (quasi come la soia che è il vegetale in assoluto più ricco!) e di tantissimi altri preziosi elementi: ferro, magnesio, silicio, calcio, fosforo, che le conferiscono un ottimo potere depurativo e diuretico. Contiene anche vitamine: A, C, K, ed è storicamente usata da sempre anche per le sue proprietà medicinali, ad esempio per il suo potere galattogeno (favorisce la produzione del latte materno), antinfiammatorio (essendo un buon vasocostrittore), antianemico (per la sua ricchezza in ferro), ed antidiarroico, oltre a possedere un ottimo potere digestivo, visto che contiene anche un ormone in grado di stimolare la produzione di succhi pancreatici. 
Sì, sì avete ragione, mi sto dilungando troppo (ma non dimenticate che la biologia è il mio mestiere, :X anzi dovrei dire che è una delle mie più grandi passioni, la stessa che mi spinge a cucinare utilizzando la mia cucina come mio secondo laboratorio... quello culinario!)
Facciamo così, se poi vi interessa conoscere qualche altro dettaglio o qualche altra curiosità in proposito, le potete trovare qui. 
Ed ora veniamo finalmente alla semplicissima realizzazione della frittata.


Ingredienti:
Un bel pò di ortiche (ma abbiate l'accortezza di raccoglierne solo la parte più tenera ossia le punte delle ortiche)
4 uova
1 manciata di pecorino


Procedimento:
Dopo aver pulito e ben lavato le ortiche, fatele lessare in pochissima acqua poco salata (in modo che non perdano le loro buone caratteristiche nutrizionali!) e tenetele da parte. 

Il succo avanzato dalla bollitura non buttatelo, tenetelo da parte e bevetelo perchè è ottimo come depurativo del sangue ;)
Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi, che monterete a neve ben ferma. Ora unite in una terrina le ortiche sbollentate con i tuorli ben battuti e una generosa manciata di pecorino, insaporite con l'Insaporitore Ariosto (per Ricette a Base di uova), incorporate lentamente gli albumi a neve e lasciate cuocere a fuoco medio da ambo i lati in una padella con olio ben caldo.
Volete assaggiarne una fettina ancora calda?! Eccola qui:



Bè, come direbbe Gaia, oltre alle mie amiche ortiche hanno partecipato anche altri validissimi amici... le uova!
Per cui, come non pensare a Federica con questa mia ricettina?!
E sì cara dolce Fede, con questa mia ricettina vorrei partecipare alla tua raccolta






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF